HOME Articoli

Lo sai che? Risarcimento processo troppo lungo: irragionevole durata risarcita

Lo sai che? Pubblicato il 10 febbraio 2015

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 10 febbraio 2015

Legge Pinto: i criteri di calcolo secondo la Cassazione.

Processi troppo dilatati nel tempo. La cosiddetta “Legge Pinto” consente un risarcimento al cittadino leso dalle lungaggini della giustizia. Ne abbiamo parlato più volte nelle pagine di questo portale: è quella che si definisce “equa riparazione per irragionevole durata del processo”.

In questi giorni, la Cassazione ha fornito una interessante interpretazione della misura del risarcimento che spetta alla parte che abbia subìto un processo troppo lungo (leggi a riguardo “Come chiedere il risarcimento per le cause lunghe. La legge Pinto. Come funziona”). La sentenza è dello scorso 20 gennaio [1].

In particolare, la Corte ha chiarito che ogni volta in cui il giudice accoglie la domanda di equa riparazione per irragionevole durata del processo, egli deve determinare l’importo tenendo conto del comportamento delle parti e del giudice. In pratica, non si può chiedere il risarcimento se la durata del processo è stata determinata dai rinvii chiesti dall’avvocato del presunto danneggiato.

Tuttavia, questo principio va valutato caso per caso. Infatti, a tal fine, i ritardi dovuti al comportamento delle parti, consistenti in continue richieste di rinvio che non siano strettamente necessari a garantire l’esercizio del diritto del contraddittorio (per esempio, un rinvio per contro dedurre a una eccezione di controparte) ed al corretto svolgimento del processo, non possono essere imputati esclusivamente alle medesime parti, ma occorre verificare il comportamento tenuto dal giudice. Ossia, occorre verificare se il giudice ha correttamente esercitato i suoi poteri direttivi e la durata che ha attribuito ai singoli rinvii.

note

[1] Cass. sent. n. 803 del 20.01.2015.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI