Forestali: nuovo concorso pubblico per la nomina di 393 allievi agenti del Corpo forestale dello Stato

11 Febbraio 2015 | Autore:
Forestali: nuovo concorso pubblico per la nomina di 393 allievi agenti del Corpo forestale dello Stato

Si tratta di un concorso riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale, in servizio o in congedo.

Il Corpo forestale dello Stato ha indetto un nuovo concorso per la selezione di 393 allievi agenti riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale, che siano in servizio o in congedo.

I 393 posti sono così ripartiti:

Friuli: 2;

Veneto: 18;

Lombardia: 79;

Piemonte: 53;

Liguria: 30;

Emilia Romagna: 77;

Toscana: 22;

Puglia: 55;

Basilicata: 24;

Calabria: 33.

I candidati devono inoltre avere un’età non superiore ai 30 anni e non devono aver già presentato, nello stesso anno, domanda in altri concorsi nella Polizia di Stato, nei Carabinieri, nella Finanza e nella Penitenziaria a meno che non siano volontari in ferma prefissata in congedo. È richiesto infine come titolo di studio il diploma di scuola secondaria di primo grado.

Il termine ultimo per la presentazione delle domande è il 12 marzo 2015.

Il bando è scaduto.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Vi sembra giusto che questi concorsi siano riservati soltanto a chi è già in servizio?
    Questi ultimi, fortunati o raccomandati hanno anche questo privilegio.
    Vi siete mai chiesti perchè la famiglia oggi è un fallimento? Perchè i giovani non si si sposano? Perchè tanti divorzi? Perchè tante convivenze?. Io una risposta me la sono data ed ho il coraggio di dirla pubblicamente: tutto questo è dovuto all’accanimento delle donne al mondo del lavoro, che ha provocato negli ultimi trent’anni con la complicità della tecnologia, allo scombussolamento del sistema sociale, morale e religioso. E questo non è niente in confronto a quello che ci aspetta……………………..

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube