Business | Articoli

Codici raccomandata: scopri cosa contiene una raccomandata senza riceverla

28 Aprile 2016
Codici raccomandata: scopri cosa contiene una raccomandata senza riceverla

Conoscere il contenuto di una raccomandata per decidere se sia o meno urgente riceverla? Ecco tutti i codici, contribuisci ad aggiornare l’elenco commentando l’articolo

Quante volte ci capita di ricevere un avviso di raccomandata e di non riuscire ad immaginare cosa contenga, temendo per cartelle Equitalia o multe salate?

Quelli che vi diamo oggi sono piccoli suggerimenti per conoscere in anticipo il contenuto delle raccomandate, senza doverle ritirare.

Avvisi con cartoncino

Si tratta degli avvisi di raccomandata del vecchio tipo, ovvero quelli con il cartoncino colorato. È un sistema di notifica ormai molto poco utilizzato, perché da tempo le Poste Italiane trasmettono gli avvisi solo con uno scontrino stampato su carta bianca, in questi casi naturalmente sarà comunque possibile sapere il contenuto per come descritto nel paragrafo successivo, ma per chi riceve il vecchio avviso, la prima indicazione è fornita dal colore del cartoncino. La distinzione è la seguente:

  • cartoncino verde: indica atti giudiziari, multe o violazioni del codice della strada, dunque ci si può attendere una richiesta di presentazione presso un tribunale o un’altra autorità giudiziaria, così come una multa da autovelox o di divieto di sosta, ad esempio;
  • cartoncino giallo o bianco: normalmente riguardano lettere o pacchi, dunque nessuna allerta è dovuta generalmente in presenza di tali comunicazioni.

Avvisi con scontrino bianco

Anche nel caso di scontrino bianco è possibile individuare delle prime indicazioni già dalla consegna. Se la consegna ad esempio è stata operata da un messo comunale è certo che si tratterà di una multa o di un atto emesso da enti della PA, o ancora un atto tributario o del contenzioso tributario dello Stato o degli enti pubblici, solo queste difatti sono le competenze del messo comunale in tema di recapito di atti.

Codice della raccomandata

Al di là delle modalità con le quali la raccomandata viene consegnata, attraverso il codice univoco che identifica la raccomandata è possibile conoscere il contenuto, in due modalità:

  • attraverso il sistema di cerca raccomandata di Poste Italiane (che alcune volte, ma non sempre, lasciano vedere il mittente);
  • attraverso un’analisi di alcune cifre del codice.

Per potere operare questa analisi si devono controllare le cifre iniziali del codice. Se è vero, difatti, che il codice è univoco, ossia identifica ciascuna singola raccomandata – dunque nel suo complesso è differente per tutte le spedizioni – invece le prime due/tre cifre non variano per ogni raccomandata, identificando piuttosto le tipologie di atto.

Ecco i codici e le rispettive identificazioni.

  • Codici 12,13,14: generalmente individuano una raccomandata semplice, dunque non si tratta di multe o cartelle esattoriali;
  • Codici 76, 77, 78, 79: indicano quasi sicuramente una multa o un atto giudiziario (dunque  anche eventualmente un provvedimento notificato da un Tribunale, una citazione, un giudizio);
  • Codici 608, 609: solitamente si tratta di comunicazioni che un Ente pubblico fa per dare avviso di aver tentato la notifica di un proprio atto;
  • Codici 612, 613, 614,615: generalmente si tratta di raccomandate di comunicazione provenienti da banche o da altro istituto di credito (questo include naturalmente le stesse Poste Italiane quando appunto operano da istituti di credito), ma consultate l’aggiornamento in calce all’articolo, ci sono novità;
  • Codice 649, 669: si potrebbe trattare di trasmissioni carte e bancomat da parte delle banche, di comunicazione da parte di altre aziende (ad esempio si è verificato in alcuni casi che si trattasse di richiami per l’auto da parte della casa madre);
  • Codice 670: questo codice indica con certezza una cartella Equitalia; ma si tenga presente che è anche capitato che le cartelle arrivino con codice 689, ovvero un codice generale delle Poste che potrebbe nascondere qualsiasi altro atto, compresa una cartella esattoriale;
  • Codice 650: questo è il codice che identifica le comunicazioni o gli atti provenienti dall’INPS.

Altri atti giudiziari che non sono preoccupanti

Tra gli atti giudiziari meno preoccupanti vanno annoverati anche, soprattutto in periodo elettorale, anche la nomina a Presidente di seggio, la nomina di scrutatori o le comunicazioni ai Presidenti. Tali comunicazioni possono essere trasmesse come detto per tutte le notifiche della PA anche dal messo comunale.

Vuoi segnalarci nuovi codici o chiedere l’aiuto dei nostri utenti? 

La lista dei codici è in continuo aggiornamento, la logica di questo articolo è difatti permettere il confronto aperto di esperienze, se vuoi aggiornare la nostra lista scrivi pure tra i nostri commenti, saremo contenti di accettare il tuo suggerimento a beneficio di tutti i nostri lettori.

Aggiornamento dei codici sulla base dei vostri commenti

Qui di seguito trovate i codici aggiornati in base alle comunicazioni forniteci nei commenti dai nostri lettori.

  • codice 615: (5 maggio 2016): abbiamo ricevuto comunicazione da un nostro lettore che il codice potrebbe riguardare anche l’Agenzia delle Entrate.

122 Commenti

  1. Ho ricevuto una raccomandata da un operatore postale con codice 853 qualcuno sa dirmi di cosa si tratta

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA