Diritto e Fisco | Articoli

Come dotarsi di un impianto di riscaldamento efficace ed economico

15 febbraio 2015 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 15 febbraio 2015



Consigli tecnici e legali per l’installazione di un sistema di riscaldamento degli ambienti che produca più comfort e contemporaneamente riduca i costi.

Entro il 31 dicembre 2016, in base alle norme di legge [1], tutti gli impianti di riscaldamento centralizzati e quelli di produzione di acqua calda sanitaria dovranno essere dotati di idonei meccanismi di regolazione e di contabilizzazione del calore.

A tale scopo, quindi, i predetti impianti dovranno obbligatoriamente essere forniti di valvola termostatica e di ripartitore. Sarà, perciò, necessario (anche e soprattutto in base ad altra norma di legge [2]) che si affidi il progetto a un tecnico abilitato e che tale progetto contenga la cosiddetta curva di regolazione della temperatura di mandata ai radiatori.

Altra condizione essenziale del progetto sarà la sostituzione delle pompe di circolazione con pompe a giri variabili: ciò consentirà un funzionamento silenzioso delle valvole rispetto a prima ed eviterà fischi o altri rumori fastidiosi.

 

Sarà poi necessario che all’utente siano fornite apposite istruzioni per un corretto uso dell’impianto.

La Legge [3] consente già da tempo di evitare l’abbassamento notturno della temperatura di riscaldamento a condizione che in ogni singola unità immobiliare sia installato un sistema di regolazione “dotato di programmatore che consenta la regolazione di questa temperatura almeno su due livelli nell’arco delle 24 ore”.

 

Ad esempio, si potrà mantenere la temperatura delle camere da letto costantemente a 18° gradi centigradi (di giorno e di notte), solo se sia installato un sistema di regolazione tale che sia possibile un diverso livello di temperatura in altri ambienti (ad esempio di 21° gradi centigradi, di giorno e notte, nei locali di soggiorno).

È, infine, opportuno che il gestore del sistema di riscaldamento (il soggetto abilitato installatore) fornisca ai singoli utenti (ai singoli condomini ove si tratti di condominio) dei termometri digitali di elevata precisione che forniscano in tempo reale all’utente l’esatta percezione della temperatura in modo tale da regolarla tempestivamente e conseguire, così, immediati risparmi sui consumi.

note

[1] Decreto legislativo n. 102/2014;

[2] Legge n. 10/1991;

[3] Art. 7, comma 4, Decreto Presidente della Repubblica n. 412/1993.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI