Sinistri stradali, cambia il risarcimento: danni per lesioni lievi senza indennizzo

19 Febbraio 2015
Sinistri stradali, cambia il risarcimento: danni per lesioni lievi senza indennizzo

Assicurazioni salve: le lesioni di lieve entità solo a seguito di riscontro medico legale da cui risulti strumentalmente accertata l’esistenza della lesione.

Nell’ambito della panoramica delle misure che l’imminente ddl Concorrenza sta per introdurre, modificando l’ormai storica (e quasi intangibile) disciplina delle Assicurazioni (cosiddetta Rc-auto), figura una norma che avrà un peso determinante anche nelle procedure di risarcimento.

Con l’introduzione di un nuovo articolo al Codice delle Assicurazioni Private [1], si stabilisce che il danno alla persona procurato, a seguito di sinistro stradale, per lesioni di lieve entità è risarcito solo a seguito di riscontro medico legale da cui risulti accertata, strumentalmente, l’esistenza della lesione.

Questo significa che quando le patologie saranno impossibili da rilevare attraverso la strumentazione medica, e cioè in tutti quei casi in cui le lesioni non saranno “palesi”, non sarà più possibile ottenere il risarcimento.

Se da un lato la nuova norma vuol evitare il facile, e purtroppo frequente, ricorso a patologie fantomatiche per lucrare dai risarcimenti (i consueti capogiri, dolori cervicali, vertigini, ecc.), dall’altro lato essa pone un netto taglio ai risarcimenti di quelle lesioni minime – ma comunque esistenti, sebbene non strumentalmente accertabili – che non potranno essere provate se non attraverso la sintomatologia riferita dal danneggiato.


note

[1] Art. 139 Codice delle Assicurazioni private, di cui al D.lgs. n. 209/2005, cui viene aggiunto il comma 6-bis.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube