Diritto e Fisco | Articoli

Nuove caldaie, libretti, e impianti di termoregolazione: le scadenze

23 febbraio 2015


Nuove caldaie, libretti, e impianti di termoregolazione: le scadenze

> Diritto e Fisco Pubblicato il 23 febbraio 2015



Nei condomini con impianti di riscaldamento centralizzati si dovrà provvedere a misurare il calore consumato da ciascun appartamento.

A breve entreranno nel vivo le nuove norme in materia di libretto della caldaia, caldaie a condensazione e termoregolazione. E questo allo scopo di migliorare l’efficienza energetica degli immobili e ridurre i consumi a carico dei proprietari.

Caldaie e nuovi libretti

Ricordiamo che, dal 15 ottobre del 2014, è entrata in vigore la riforma sui nuovi libretti di impianti per climatizzatori e caldaie. Numerose le novità: innanzitutto la normativa non si applica più solo alle caldaie, ma anche a qualsiasi impianto di riscaldamento e condizionatori; in secondo luogo, sono cambiate le regole per la compilazione del nuovo libretto. Per i dettagli, rinviamo alla nostra guida “Nuovo libretto per caldaie e condizionatori: chi deve adeguarsi e come”.

Nuovi divieti per le caldaie

Il 26 settembre 2015, inoltre, scatta il divieto di produzione delle caldaie non a condensazione, che usano una tecnologia non efficiente. Lo stesso dicasi per tutti gli apparecchi per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria che superano determinati limiti di emissioni.

Ad esempio le caldaie tradizionali (non a condensazione) a camera stagna non potranno essere più fabbricate. Allo stesso modo, già a partire da agosto 2015 non potranno più essere prodotte caldaie con pompe a bassa efficienza.

L’obbligo si rivolge ai produttori e non ai cittadini: pertanto, ammesso e non concesso che un consumatore acquisti un vecchio impianto non più in regola in un negozio, è libero di installarlo.

Impianti di termoregolazione
Infine, il 31 dicembre 2016, in tutti i condomini che hanno installato un sistema di riscaldamento centralizzato bisognerà introdurre sistemi per la termoregolazione del calore, onde calcolare i consumi per ciascun singolo appartamento.
Per chi non si adeguerà, scatteranno sanzioni (differenti in alcune Regioni rispetto agli importi fissati a livello nazionale).

Nuova etichetta

In ambito UE viene introdotta una nuova etichetta energetica obbligatoria che varierà da A++ fino a G. Essa servirà poi a fornire informazioni ulteriori sul prodotto, come la potenza o le emissioni sonore.

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI