Diritto e Fisco | Articoli

Pensione anticipata con 15 anni di contributi, unica deroga post Riforma

25 Febbraio 2015 | Autore:
Pensione anticipata con 15 anni di contributi, unica deroga post Riforma

Un importante salvacondotto alla Riforma delle pensioni, che dà la possibilità di ricevere l’assegno con sole 15 annualità di contribuzione.

Dopo l’entrata in vigore della nuova normativa pensionistica, ossia il famoso Decreto Salva Italia [1], la maggior parte dei lavoratori ha visto allontanarsi notevolmente la possibilità di collocarsi a riposo, traguardo che, precedentemente, sarebbe stato raggiunto in pochi anni.

Fortunatamente, ad oggi, esistono ancora diverse eccezioni che permettono di cessare dal servizio con i requisiti pre-riforma.

Alcune di esse sono abbastanza note, ma comportano un accesso limitato, come le varie “salvaguardie”; altre risultano piuttosto penalizzanti in termini economici, come l’opzione per il pensionamento con il metodo contributivo (meglio conosciuta come Opzione Donna [2]).

Ve ne sono alcune, tuttavia, che, pur non comportando decurtazioni al trattamento e, pur non possedendo limiti d’accesso, sono comunque poco conosciute.

Alcune di queste deroghe sono contenute nella “normativa Amato” [3]: la sopravvivenza delle disposizioni alla “Riforma Monti Fornero” è stata confermata, nel 2013, da una Circolare dell’Inps [4].

In particolare, l’eccezione che interessa la più vasta platea di destinatari è quella che prevede, per i lavoratori dipendenti, il pensionamento con sole 15 annualità di contribuzione.

La deroga, notevole e poco conosciuta, riguarda i soli dipendenti iscritti all’AGO (assicurazione generale obbligatoria) o a fondi sostitutivi della medesima, ma non riguarda i lavoratori pubblici, in quanto l’Inpdap ne ha espressamente escluso l’applicabilità per i propri iscritti.

Nel dettaglio, la disposizione stabilisce che, qualora un dipendente possa far valere almeno 25 anni di anzianità assicurativa ed almeno 15 anni di contributi, qualora abbia lavorato, per almeno 10 anni, per periodi inferiori all’anno intero, potrà accedere al pensionamento di vecchiaia.

Ricordiamo che il requisito di anzianità assicurativa, pari a 25 anni, non va confuso col requisito contributivo, pari a 15 anni: la prima, infatti, corrisponde al tempo (misurato in anni, mesi e giorni), trascorso dalla data del primo contributo accreditato , sino alla data di maturazione della pensione.

La data di decorrenza dell’assicurazione, ad esempio, può coincidere con l’accredito del primo contributo obbligatorio versato anche in un’altra gestione, come quella artigiani e commercianti, anche se tale accantonamento non contribuisce al parametro dei 15 anni di contribuzione: difatti, ai fini del raggiungimento dei 15 anni, possono essere computati, secondo la norma, solo contributi da lavoro dipendente.

L’inizio dell’assicurazione, tra l’altro, può essere costituito anche da un versamento contributivo effettuato in un Paese dell’Unione Europea, o in uno Stato legato all’Italia da convenzioni previdenziali.

Per quanto riguarda, invece, il parametro dei 10 anni, è necessario accertarsi che, in ciascuna delle predette annualità, sia stato svolto un lavoro dipendente per un periodo inferiore a 52 settimane. È stato precisato, a tal proposito, che a rilevare non sono le settimane accreditate effettivamente, ma il fatto che l’effettiva durata del lavoro dipendente sia inferiore alle 52 settimane. Per spiegarci meglio, non rileva l’ipotesi della colf che, avendo lavorato tutto l’anno per meno di 24 ore settimanali, possiede un numero di contributi inferiore a 52. Parallelamente, non rientra nella casistica il soggetto che abbia lavorato tutto l’anno come part time, e che risulti, nell’estratto, coperto da meno di 52 settimane.

Al contrario, rientreranno nella deroga le ipotesi in cui l’anno risulti coperto da 52 settimane di contribuzione, ma non interamente lavorato: può essere, ad esempio, il caso di un dipendente che possieda, nella stessa annualità, contributi da lavoro dipendente e da disoccupazione, oppure versamenti volontari.

Infine, sono senz’altro da considerarsi come anni parzialmente lavorati i periodi nei quali l’assicurato sia iscritto negli elenchi dei lavoratori agricoli in qualità di operaio a tempo determinato, anche se l’iscrizione risulta per l’intera annualità.


note

[1] D.L. 201/2011.

[2] L. 243/2004.

[3] Art.2, Co. 3, Lett a) e b), D.Lgs. 503/1992.

[4] Circ. Inps n. 16/2013.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

55 Commenti

  1. ho 60 anni e 7 mesi con circa 28 anni di contributi artigianali. Posso richeidere la pensione anticipata? Grazie

  2. Ho 58 anni e 33 di contributi del quali 6 anni pagati con lavoro part time. Posso richiedere la pensione anticipara con questa legge, che effettivamente è di dificile comprensione. Grazie

  3. ho 1020 settimane di contribuzione versati tutti ante il 1995 .quindi nn ho 20 anni di contributi e volevo sapere se posso andare in pensione (avendo il requisito dei 15 anni)sfruttando appunto la legge amato/dini ,e se la risposta e positiva a che eta posso andarci
    grazie in anticipo

  4. mia moglie nata 8/5/1953 ha 30 anni di contributi, ha smesso di lavorare il 31/12/2013 ora avendo 63 anni di età a quando la pensione?

  5. Ebbene ho parlato con tre consulenti del lavoro, un CAAF, un dirigente INPS e mi hanno tutti detto che tela realtà NON ESISTE.
    Io ho 15 anni di contributi da lavoro privato, oltre 25 anni di assicurazione contributiva e negli ultimi 10 anni non ho tutti i versamenti fatti come previsto. Ebbene, chi riesce a farmi andare in pensione entro il 31/12/2015 ( certificandolo da INPS) oltre al suo onorario gli consegno un bonus pari al 20% della mia pensione netta.
    Attendo riscontro.
    Cordialmente

  6. ho sessantanni ed ho 16anni di contributi nel settore privato maturato entro l”anno1987 vorrei sapere se ho i requisiti. Grazie per la risposta.

  7. Stamattina all’insegna
    Non esistono pensioni anticipate, rientro in tutti i parametri sopra descritti ma dovrò’ aspettare 2020 come una normale pensione di vecchiaia, allora perché’ complicare la legge con tutti questi paletti non lo capisco

  8. Sono una donna ho 21 anni di contributi e 63 anni di età, posso richiedere la pensione di vecchiaia ? Chiedo cortesemente una risposta all’indirizzo E-mail in calce.
    GRAZIE

  9. Buongiorno, ho 50 anni ho versato 25 anni contributi INPS e 1 anno di contributi ex INPDAP, potrei già andare in pensione e con quali decurtazioni?

  10. Buongiorno
    Ho 61 anni di età con 34,5 anni di contributi ,disoccupato dal Gennaio 2011
    posso andare in pensione anticipata
    Grazie

  11. Ho 41 anni di contributi di cui 10 anni lavorati all’estero,eta 59, posso andare in pensione anticipata? Grazie

  12. sono nata 25081956 ho 15 anni e sei mesi di contributi versati entro il 1992 ho iniziato a lavorare nel 1976 a giugno poi dopo il 1992 ho altri 18 mesi di contributi versati per intero .dal 1997 sono disoccupata e percepisco solo una pensione di reversibilita di mio marito che e deceduto nel 2006 pari a 375 euro mese posso richiedere la pensione anticipata con i 15 anni di contributi

  13. buongiorno ho 50 anni e 1373 settimane di contributi pari a 26,40 anni di contributi. posso richierdere la pensione minima? e a quanto ammonta? grazie.

  14. 22 anni di contributi di cui 10 lavorati in ambienti a rischio e spazi confinati, posso richiedere la pensione anticipata e a quanto . grazie

  15. Buon giorno io ho 51 anni e 31 ani di contributi, poso richiedere la pensione anticipata? A quanto ammonterebbe? Grazie.

  16. Sono un’ artigiana, ho 61 anni e ho 23 anni di contributi, posso chiedere la pensione anticipata. Grazie.

  17. sono filippine ho 15 anni di contributi ho compiuto 65 anni 11febraio,1951 posso chiedere pensione minima grazie

Rispondi a parisi salvatore Annulla risposta

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube