Bandi-Concorsi Avvocati: bando dal CNF per diventare cassazionisti

Bandi-Concorsi Pubblicato il 26 febbraio 2015

Articolo di




> Bandi-Concorsi Pubblicato il 26 febbraio 2015

Il nuovo corso alla luce della riforma forense per poter accedere ai giudizi in Cassazione.

È il primo corso di formazione indetto dal CNF per diventare avvocati cassazionisti dopo l’approvazione della recente legge professionale che ha mutato le condizioni per l’accesso alle giurisdizioni superiori. Ricordiamo che la riforma prevede, per tutti coloro che entro il 2016 non avranno maturato i requisiti secondo le vecchie regole (12 anni di anzianità di iscrizione e la dimostrazione dell’esercizio effettivo della professione), la frequentazione di un corso organizzato dalla Scuola Superiore dell’Avvocatura (con test di ammissione ed esame finale), unita a otto anni di iscrizione all’albo e la dimostrazione di aver patrocinato 10 giudizi in Corte d’Appello negli ultimi 4 anni.

Alla luce di ciò, il Consiglio nazionale forense ha infatti pubblicato ieri, sul proprio sito (sezione Bandi, Concorsi, Avvisi) il bando per poter partecipare al corso che permette di iscriversi all’albo speciale dei patrocinatori davanti alle giurisdizioni superiori.

I requisiti per accedere alla selezione per il concorso sono: l’iscrizione all’albo ordinario da almeno otto anni; non aver riportato, negli ultimi tre anni, sanzioni disciplinari definitive interdittive; non essere soggetto, al momento di presentazione della domanda, a sospensione cautelare, e non essere sospeso dall’Albo; aver svolto effettivamente la professione forense, secondo criteri definiti nel bando relativi al patrocinio di cause presso Corti di appello o giurisdizioni amministrative, tributarie e contabili; godere dei diritti civili e politici.

La quota di partecipazione sarà definita a seguito della pubblicazione della graduatoria degli ammessi al corso, ma non sarà comunque superiore a 400 euro.

Sono previste fino a massimo di dieci borse di studio, di tre mila euro ciascuna.

La domanda di ammissione al corso si presenta solo tramite internet, utilizzando un modulo web disponibile sul sito istituzionale del Cnf, da restituire tramite Pec entro i trenta giorni successivi alla pubblicazione del bando.

La prova di ammissione al corso consiste in un test a risposta multipla con domande in diritto processuale civile. Il corso ha una durata di tre mesi ed è suddiviso in 120 ore, di cui 60 ore per il modulo comune e 60 per ciascun modulo specialistico (diritto processuale civile, amministrativo, penale).


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Voi parlate di “per tutti coloro che entro il 2016 non avranno maturato i requisiti secondo le vecchie regole” ma allora anche chi è iscritto all’albo da dicembre 2004 può beneficiare della vecchia legge (i soli dodici anni di anzianità senza esame e senza corso) mentre altri siti dicono che la vecchia disciplina si applica solo agli avvocati iscritti a tutto il 2003.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI