Assicurazioni: cambiano documenti e comunicazioni

5 Marzo 2015
Assicurazioni: cambiano documenti e comunicazioni

Il nuovo regolamento Ivass in attuazione del decreto Crescita 2.0: stop alle richieste di documentazioni superflue; comunicazioni tramite posta elettronica.

Cambiano i rapporti tra assicurazioni e clienti con il nuovo regolamento Ivass [1] sulla semplificazione delle procedure e adempimenti uscito due giorni fa: un regolamento imposto dall’ultimo Decreto Crescita [2] e che modifica diversi aspetti della vita degli assicurati.

Cosa cambia?

Entra innanzitutto di scena l’eliminazione di tutta la documentazione inutile richiesta ai clienti e di cui l’assicurazione è comunque già in possesso o può recuperarla agevolmente. Dunque gli assicurati, sia in fase di stipula di polizze sia nella gestione dei sinistri, non saranno più tenuti a presentare una serie interminabile di scartoffie solo per gestire pratiche che, invece, potrebbero essere definite in modo più agevole.

In secondo luogo le comunicazioni: ora potranno avvenire anche attraverso la posta elettronica certificata, fermo restando che si potranno ricevere e trasmettere documentazione precontrattuale e contrattuale attraverso posta elettronica semplice. Gli operatori vengono pure sollecitati all’utilizzo della “firma elettronica avanzata, qualificata, digitale e grafometrica per la sottoscrizione della polizza e della documentazione relativa al contratto di assicurazione”.

Il regolamento prevede poi l’obbligo per le compagnie di assicurazione di mettere a disposizione del cliente, senza oneri aggiuntivi, gli strumenti di pagamento elettronici, anche nella forma on line, per pagare i premi.

Successivi interventi di semplificazione sono previsti per una più ampia rivisitazione dei contenuti dell’informativa precontrattuale e contrattuale, in relazione ai quali è stata avviata una fase informale di confronto con l’ANIA e con le Associazioni di categoria sopra richiamate.

Le nuove norme richiederanno per le imprese e per gli intermediari adeguamenti organizzativi che saranno compensati dai benefici in termini di riduzione dei costi di stampa, trasmissione, conservazione e consegna della modulistica.

Per contro, i clienti, a richiesta, potranno usufruire di metodi di consegna e conservazione della documentazione precontrattuale e contrattuale in formato elettronico, con conseguenti indubbi vantaggi.


note

[1] Ivass regolamento n. 8 del 3.03.2015.

[2] Dl 179/2012, art. 22.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube