Tech | News

Apple Watch: ecco perché sarà un flop!

10 marzo 2015 | Autore:


> Tech Pubblicato il 10 marzo 2015



Tim Cook toglie i veli alla versione definitiva dell’Apple Watch: ecco i motivi perchè potrebbe rivelarsi il più grande passo falso della Casa di Cupertino.

 

Ieri sera, al termine del Keynote dove Tim Cook ha presentato la versione definitiva dell’Apple Watch, l’orologio supertecnologico della Mela tanto atteso da chiunque possegga un iPhone, la prima considerazione che mi è venuta in mente è stata: “come dilapidare un patrimonio di oltre 150 miliardi di dollari di liquidità per realizzare una delle più grandi cac… di sempre”.

Ero lì incredulo, davanti alla TV a darmi i pizzicotti perché non riuscivo a comprendere come avessero potuto partorire un dispositivo del genere. Sono sicuro che una qualsiasi altra società con “solo” un miliardo di dollari da investire avrebbe realizzato un device migliore. E i miei pensieri trovavano conferma nelle facce di chi era lì in platea ad assistere di persona all’evento. Le espressioni non erano ricche di stupore e ammirazione come qualche minuto prima quando era stato mostrato il nuovo MacBook da 12 pollici, ma assenti, distratte, quasi imbarazzate.

Nonostante le frasi piene di superlativi, i numerosi video, il duetto con Christy Turlington, l’Apple Watch non convince. Potrà fare bella mostra di sé nei vari Apple Store, ma ho fortissimi dubbi che ci saranno orde di fanatici pronti a mettersi in fila per acquistarlo. Certo, il solito malato di tecnologia, che ha in casa iPhone, iPad e MacBook non potrà resistere alla tentazione di acquistarlo, ma gli altri se ne guarderanno bene dal farlo.

Stiamo parlando pur sempre di un orologio: se viene meno a quelle che dovrebbero essere le sue caratteristiche principali, poi può essere infarcito di tutte le app che vogliamo, ma all’atto pratico si rivelerebbe un gadget costoso e inutile. E per quanto Apple abbia fatto di tutto per nasconderne i difetti cercando di evidenziarne le features incredibili, innovative ed esclusive, la sensazione è quella di aver dilapidato un patrimonio enorme di soldi, idee, tempo e persone.

Senza scendere troppo nei particolari, ho individuato i 5 maggiori difetti che a mio parere faranno sì che l’Apple Watch si riveli il più grande flop della casa della Mela degli ultimi 10 anni.

1 Design

È da sempre una delle caratteristiche più importanti dei prodotti della Mela, ma in questo caso è difficile rimanere affascinati da questo smartwatch. Per quanto Apple si sia sforzata a realizzare una presentazione ricca di immagini, animazioni e superlativi, il Watch ha un design un po’ bombato e troppo spesso per essere un orologio. Lo puoi acquistare in due differenti taglie (38mm e 42mm) e tre versioni della scocca, ma non basta a renderlo qualcosa di esclusivo come vorrebbe far intendere Apple. Al polso perde tutto il suo fascino e a poco serviranno i numerosi cinturini a disposizione.

Apple2 

2 Batteria

Visto che non stiamo parlando di un orologio sottilissimo, ci si aspetta che all’interno ci sia una batteria molto capiente. Invece nulla: quella del Watch garantisce un’autonomia di circa 18 ore, il che vuol dire che se devi affrontare un lungo viaggio è sicuro che rimani senza carica. E se il Watch non si accende, puoi dire addio a tutte le funzioni “fenomenali” tanto pubblicizzate da Apple. Basti ricordare la possibilità di aprire la porta della camera dell’albergo: col Watch rischi davvero di passare la notte fuori se non c’è il portiere di turno pronto a darti le chiavi. A che serve un orologio la cui batteria non dura almeno un paio di giorni? E questo vale non solo per il Watch, ma per qualsiasi smartwatch in circolazione.

Apple3

3 Sistema di ricarica

Passi per la batteria che non dura tantissimo, ma almeno Apple poteva escogitarsi un sistema di ricarica più pratico e funzionale. Che ne so, la ricarica wireless vista su altri device o una tecnologia capace di sfruttare la luce. Io non ne conosco da poter essere implementate su un orologio del genere, ma da Apple ci si aspetta sempre qualcosa che gli altri non hanno, e invece questa volta sembra davvero che abbia perso la bussola. E a nulla sono serviti i mesi di attesa dalla prima presentazione a quella definitiva: i difetti sono rimasti e forse avrebbe fatto meglio a ripensare a tutto il progetto. È come se per una volta la casa di Cupertino non abbia anticipato gli altri, ma si sia sentita in un certo qual modo costretta a rincorrerli perché i suoi utenti glielo chiedevano.

Apple8

4 Impermeabilità e robustezza

L’Apple Watch dovrebbe essere un orologio avanzato per il fitness, ma dove si è visto mai un orologio sportivo che non sia anche impermeabile? Se mi va di correre mentre piove o accidentalmente mi cade nel lavandino mentre me lo levo? Perché purtroppo l’Apple Watch dovremo togliercelo spesso per ricaricare la batteria e un’incidente può sempre capitare. Inizialmente a riguardo dell’impermeabilità Apple non aveva detto nulla, ma a una domanda diretta ha confermato che il Watch avrà la certificazione IPX7, il che vuol dire che può essere tenuto in immersione fino a 1 metro di profondità per 30 minuti. Non il massimo, ma già qualcosa. La cassa è realizzata in un materiale super resistente, ma il display? Super definito, super sensibile, ma il vetro che lo protegge è in grado di resistere agli urti e ai graffi? Per il modello Sport è utilizzato un vetro Ion-X mentre per gli altri un cristallo di zaffiro. Sulla carta sono materiali resistentissimi, ma il design bombato del piccolo schermo lo espone di più ad eventuali urti, un po’ come lo schermo dei nuovi iPhone 6. Da dieci anni ho un classico orologio al quarzo e non so quante volte accidentalmente mi è capitato di sbatterlo contro qualcosa, destino che capiterà sicuramente anche al Watch.

Apple6

5 Prezzo

Esagerato! Per il modello più economico si parte da 350 dollari nella versione femminile più piccola e 400 dollari per quella maschile. Se poi si sceglie il modello un po’ più esclusivo si arriva a 600 dollari, per non parlare di quello in oro che dovrebbe costare ben 10 mila dollari. E visto il cambio sfavorevole, i prezzi in Euro potrebbero essere anche maggiori. Ma stiamo scherzando? Con questi soldi compro tre orologi Android, uno per ogni occasione! Va bene pagare di più, ma il prezzo maggiorato non può essere giustificato solo dal fatto che c’è una Mela morsicata stampata sopra.

Apple7

Forse mi sbaglio, ma questi sono difetti giganteschi che non ti aspetteresti mai da un’azienda come Apple. Si tratta di errori progettuali imperdonabili, anche perché la Casa della Mela ha avuto tutto il tempo per non farli visto che gli altri hanno realizzato i loro smartwatch da più di un anno. La piattaforma software sembrerebbe interessante, ma all’atto pratico poco cambia. Stiamo parlando di un dispositivo indossabile che funziona solo se abbinato a uno smartphone. Potrebbe essere utile quando ci si trova a fare jogging, mentre si è al teatro o in una riunione, tutti posti dove però utilizzare i comandi vocali è quasi impossibile. Nella maggior parte dei casi, quindi, verrà utilizzato come un orologio per il fitness e per visualizzare le notifiche. Tutte le altre funzioni esclusive come i nuovi modi di comunicare non sono cose di cui si sente realmente il bisogno e che ci cambiano la vita: dopo la novità iniziale, ci si scoccerà subito di averle. Le persone amano gli smartphone per i loro display giganti che gli permettono di utilizzare i social network ovunque con un’esperienza d’uso simile a quella che si ha su un PC. Sul piccolo display di uno smartwatch questo non è possibile. Applicazioni come WhatsApp spopolano soprattutto perché ti permettono di condividere foto, video e audio: col Watch non lo puoi fare!

Ripeto, sono mie considerazioni, valutazioni di chi per tutta la vita è stato dietro a ogni tipo di novità tecnologica. Potrei sbagliarmi, ma se la mia esperienza non mi tradisce, tra un anno, quando ad Apple i conti non torneranno, a Cupertino cadranno molte teste e Tim Cook, che fino ad oggi stava riuscendo nell’impresa di far dimenticare Steve Jobs, dovrà ritornare sui suoi passi e ammettere l’errore.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Mi trovo pienamente concorde nell’analisi sopra descritta.
    Ritengo che il lancio dell’orologio rappresenti per Apple l’inizio del declino e manifesti quanto sia distante la visione futuristica di Steve Jobs dall’attuale gestione, probabilmente troppo accorta nell’evitare passi falsi e sicura di ottenere sempre e comunque un enorme successo, sempre e comunque superiore al successo delle aziende concorrenti.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI