Diritto e Fisco | Articoli

Condomini disabili: chi paga l’installazione del montascale e la relativa manutenzione?

16 marzo 2015 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 16 marzo 2015



Il costo del montascale è a carico di chi provvede alla sua installazione. I condomini dissenzienti possono essere esclusi dal riparto dei costi.

L’installazione di un montascale può essere decisa:

a) dall’assemblea;

b) dal condomino in seguito all’inerzia dell’assemblea sollecitata sul punto;

In caso di decisione dell’assemblea, le spese di installazione del montascale dovranno essere suddivise tra tutti i condomini, in proporzione ai millesimi di proprietà di ciascuno.

L’installazione del montascale, tuttavia, può essere considerata come un’innovazione gravosa con la conseguenza che i condòmini dissenzienti possono notificare il proprio dissenso dalla spesa e quindi non parteciparvi.

In tal caso la spesa dovrà essere suddivisa solamente tra i favorevoli e sempre sulla base dei millesimi di proprietà.

Quanto alle spese di manutenzione, posto che il montascale ha la medesima funzione di un ascensore, esse devono essere ripartite tra tutti i condòmini (o tra quelli che hanno partecipato all’installazione) [1].

Se, invece, l’installazione è avvenuta ad opera del singolo condomino, la spesa è a suo esclusivo carico.

Questo, sia in caso di installazione da parte del condomino interessato di propria iniziativa e senza avanzare richiesta all’assemblea, sia in caso di richiesta avanzata all’assemblea, senza aver ottenuto risposta positiva.

Nel caso in cui, infatti, il condominio rifiuti di assumere, o non assuma entro tre mesi dalla richiesta fatta per iscritto, le deliberazioni in merito all’installazione del montascale per disabili, i portatori di handicap, o chi ne esercita la tutela o la potestà (ad esempio i genitori del disabile), possono installare, a proprie spese, il servoscala o strutture mobili e facilmente rimovibili e possono anche modificare l’ampiezza delle porte d’accesso, al fine di rendere più agevole l’accesso agli edifici, agli ascensori e alle rampe dei garages [2].

In entrambi i casi però l’installazione dev’essere fatta in modo tale da non ledere la destinazione d’uso delle cose comuni, da non alterare il decoro e da non pregiudicare il diritto degli altri condomini all’uso delle parti interessate dalle modifiche.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

2 Commenti

  1. Buongiorno a tutti. Avrei un quesito da porVi. Nel condominio ove abito un condomino a sue spese ha installato un montascale con fermate a tutti i piani (3 piani). se la seggiola è a fine corsa arriva in un sottoscala e non impedisce ma se è a un piano limita il passaggio. il condomino ha detto che la ditta fornisce chiavi e telecomandi per lo spostamento del montascale ma siccome la spesa è stata affrontata solo da lui, non intende consegnare questi ausili agli altri per lo spostamento della seggiola in caso di necessità (oltre al condomino che ha installato il montascale ci sono altre 3 famiglie). Le domande: 1) può non consegnare le chiavi agli altri limitandone il passaggio? 2) corrente e manutenzione sono a carico di chi( due condomini hanno approvato l’installazione e 1 ha firmato una carta dove dice che è stato informato dell’installazione senza specificare che ha approvato)? 3) nel caso in cui un giorno qualcun altro avesse bisogno del montascale potrebbe usarlo? dovrebbe contribuire alla spesa iniziale? con che quota? come si può sapere la spesa affrontata inizialmente dal condomino visto che ha presentato solo il preventivo di 10000 euro circa ma non la fattura e non si sa quanto è riuscito a detrarre con le varie agevolazioni che la legge consente?
    mi scuso per le tante domande e ringrazio fin d’ora chi mi risponderà.

  2. Vorrei sapere in merito all’installazionedi un montascale per disabili usato da un solo inquilino paraplegico, essendo un palazzo gestito dall’arte, proprietario il Comune, se tutti gli inquilini devono contribuire al pagamento del montascale e il relativo consumo nel tempo, anche se non ne fanno uso.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI