Da domani pignoramenti iscritti a ruolo solo in via telematica

30 marzo 2015


Da domani pignoramenti iscritti a ruolo solo in via telematica

> Diritto e Fisco Pubblicato il 30 marzo 2015



Procedure esecutive e PCT: iscrizione a ruolo solo con modalità telematiche.

Domani è il d-day delle esecuzioni forzate. Dopo la recente riforma che, con una profonda innovazione rispetto al passato, ha imposto a tutte le procedure successive all’11 dicembre, l’iscrizione a ruolo entro termini strettissimi (leggi “La nuova iscrizione a ruolo dei pignoramenti”), scatta ora la volta del PCT anche per i pignoramenti.

In particolare, dal prossimo 31 marzo l’iscrizione a ruolo delle procedure esecutive dovrà essere eseguita solo in modalità telematica. La nuova normativa prevede il deposito dell’atto di pignoramento e la relativa iscrizione a ruolo come adempimenti dell’avvocato e non più dell’ufficiale giudiziario.

Il deposito della nota di iscrizione a ruolo per i procedimenti di espropriazione forzata dovrà quindi avvenire solo con modalità telematiche.

Dovranno inoltre essere depositati, sempre con modalità telematiche, le copie conformi del processo verbale, titolo esecutivo e del precetto, dell’atto di citazione, nonché dell’atto di pignoramento e della nota di iscrizione, di cui il difensore potrà attestare la conformità all’originale. Il procedimento di espropriazione forzata avverrà dunque in modo completamente telematico.

Per consentire l’attuazione della disposizione, il Ministro della Giustizia ha rilasciato lo scorso 16 febbraio gli “schemi XSD” che tecnicamente costituiscono le chiavi di accesso ai sistemi informatici degli uffici giudiziari in tal modo abilitati alla ricezione telematica dei depositi nei procedimenti di espropriazione forzata.

Ai medesimi schemi dovranno essere adeguate anche le software house per consentire agli avvocati di predisporre la “busta telematica” in conformità a quanto previsto dalle nuove disposizioni.

Spetterà all’avvocato della parte creditrice quindi il deposito telematico della nota di iscrizione a ruolo tra le categorie degli atti delle esecuzioni, qualificandola come “atto introduttivo”, per poi formare il fascicolo dell’esecuzione, dove saranno inseriti gli allegati richiesti.

Il Tribunale di Bari, nel frattempo all’11.12.2014, ha pubblicato un importante e utile vademecum, in attesa dell’entrata in vigore della riforma stabilendo le istruzioni da seguire per il deposito telematico del pignoramento.

L’avvocato del creditore procedente, dopo aver ritirato il pignoramento notificato, scannerizza il verbale insieme al precetto e al titolo ed entro 15 giorni (per l’esecuzione mobiliare) o 30 (per quella presso terzi), decorrenti dalla consegna dell’atto da parte dell’ufficiale giudiziario, procede alla iscrizione a ruolo del processo esecutivo, in base alle seguenti indicazioni:

– paga il contributo unificato e del diritto forfettario di € 27,00, che applica alla nota di iscrizione a ruolo cartacea oppure procede al pagamento telematico;

– compila i campi richiesti dal software del PCT al fine dell’invio di un atto introduttivo/pignoramento;

– redige la certificazione di conformità con le seguenti parole: “Certifico, ai soli fini dell’iscrizione a ruolo, che il pignoramento, il precetto e il titolo allegati, sono conformi agli originali notificati dall’ufficiale giudiziario, attualmente in mio possesso”. Tale certificazione, ai soli fini dell’invio telematico, costituisce l’atto introduttivo.

– converte la certificazione in pdf testuale, la firma digitalmente e la allega alla busta telematica.

– allega alla busta telematica, le copie scansionate, in formato pdf, degli atti indicati dall’art. 18 lett. A) b) c) della L. 162/14, nonché della nota di iscrizione a ruolo come sopra definita. Le copie summenzionate, vanno firmate digitalmente e singolarmente.

– procede all’invio telematico, secondo le modalità del proprio redattore.

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI