HOME Articoli

Lo sai che? Tradire il fidanzato o il compagno è lecito?

Lo sai che? Pubblicato il 22 marzo 2015

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 22 marzo 2015

Infedeltà, matrimoni e coppie di fatto: la Cassazione “sposa” il principio di autodeterminarsi e di intraprendere nuove relazioni.

Finché non ci si sposa, il tradimento non è vietato dalla legge: quindi non costituisce un illecito, né è fonte di risarcimento del danno. Un orientamento “sposato” (questa volta, però, in senso metaforico) dalla Cassazione [1].

In particolare, secondo la Suprema Corte, solo dal matrimonio conseguono gli obblighi di fedeltà. Nessun dovere simile, invece, scatta per le coppie di fatto o, tanto più, in caso di relazioni stabili senza convivenza.

I giudici hanno sancito la piena libertà dell’individuo di intraprendere un’altra relazione pur in costanza di un rapporto stabile con un’altra persona.

Ciascuno, infatti – si legge nella sentenza in commento – ha la libertà di autodeterminarsi. In altre parole, l’instaurazione di una relazione sentimentale tra due persone appartiene alla sfera della libertà e costituisce un diritto inviolabile sancito dalla stessa Costituzione [2] e dalle carte dei diritti dell’uomo: quello all’autodeterminazione.

Del resto – conclude la Cassazione – non può darsi una piena ed effettiva garanzia dei diritti inviolabili dell’uomo (e della donna) senza che sia rispettata la sua libertà di autodeterminazione. E in questa vi rientra, ovviamente, anche la sfera sessuale e sentimentale.

note

[1] Cass. sent. n. 11467/15 del 19.03.2015.

[2] Art. 2 Cost.

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Purtroppo in questo tipo di situazioni non è possibile prendere l’incarico e si deve spiegare al potenziale cliente che in mancanza di un diritto da difendere non è lecito rivolgersi all’agenzia investigativa. In relazioni di convivenza stabile, con interessi economici ed eventuale prole, è possibile indagare sul/la compagno/a per far valere altri diritti. Ho sentito di agenzie che prendono incarichi per far valere diritti alla salute per danni psicologigi derivanti dal tradimento ma non essendovi sentenze in merito pare comunque un’opzione azzardata….

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI