Niente più figli “naturali”: cambia il regolamento di stato civile

23 marzo 2015 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 23 marzo 2015



Non ci saranno più per la legge i ” figli naturali” ma solo “figli nati fuori dal matrimonio”: modificato il DPR in materia di riconoscimento della prole.

 

Finalmente a tutti i figli è riconosciuto ad ogni effetto di legge lo stesso status giuridico.

È stato, infatti, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto del Presidente della Repubblica [1] che ha dato attuazione alle norme in tema di parificazione tra figli nati dentro e fuori il matrimonio [2].

 

Nello specifico, il regolamento in questione modifica il DPR in materia di revisione e semplificazione dell’ordinamento di stato civile [3], andando a sostituire la parola “ figli naturali” con l’espressione “nati fuori dal matrimonio”.

Tutti i figli avranno perciò d’ora in poi lo stesso stato giuridico a tutti gli effetti di legge, venendo completamente eliminata la vecchia distinzione tra figli “legittimi” e “naturali”.

Se dunque, già nel 2013, era già stata sostanzialmente parificata la figura dei figli nati dentro o fuori il matrimonio [4] in ottemperanza a quanto stabilito dalla legge che riconosce loro il medesimo status giuridico [2], l’estensione del principio dell’unicità e uguaglianza dello stato giuridico di figlio anche nel regolamento di stato civile ha eliminato qualsiasi ostacolo normativo ad una effettiva e completa equiparazione tra i figli.

Il suddetto decreto entrerà in vigore il prossimo 31 marzo.

note

[1] Gazzetta Ufficiale serie generale n. 62 del 16 marzo 2015, DPR 30 gennaio 2015, n. 26 recante attuazione dell’art. 5, comma, 1, l. n. 219/2012.

[2] L. 219/12.

[3] DPR n. 396/2000 recante “Regolamento per la revisione e la semplificazione dell’ordinamento di stato civile”.

[4] D.lgs n. 154/2013.

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI