Aspi: ora si può lavorare e percepire l’indennità di disoccupazione

25 marzo 2015


Aspi: ora si può lavorare e percepire l’indennità di disoccupazione

> Diritto e Fisco Pubblicato il 25 marzo 2015



Si può cumulare l’indennità con il reddito inferiore a 8 mila euro.

Da oggi chi, disoccupato, riesce a trovare un nuovo lavoro non deve più rinunciare all’Aspi. È infatti possibile cumulare l’indennità di disoccupazione con il nuovo reddito di lavoro dipendente a condizione che questo non superi 8.000 euro. Lo ha chiarito l’Inps con un messaggio appena pubblicato [1], rielaborando la disciplina dell’indennità di disoccupazione (Aspi e mini-Aspi), a seguito della reintroduzione del requisito reddituale per il riconoscimento dello status di disoccupato.

Questo perché oggi la legge [2] garantisce la conservazione dello stato di disoccupazione anche in caso di svolgimento di attività lavorativa tale da assicurare un reddito annuale non superiore al reddito minimo personale escluso da imposizione: reddito cioè di 8mila euro annui (in caso di lavoro autonomo o collaborazione il limite di reddito è di 4.800 euro annui).

In questo modo si evita anche quel triste fenomeno di numerosi lavoratori che, pur di non perdere l’indennità di disoccupazione, accettavano di buon grado l’assunzione “in nero” dal nuovo datore di lavoro. Infatti, sino ad oggi la normativa prevedeva che il beneficiario di Aspi o mini-Aspi, in caso di nuovo impiego da lavoro dipendente, avrebbe subito la sospensione d’ufficio dell’indennità da parte dell’Inps.

Invece, ora, con la reintroduzione del requisito reddituale, spiega l’Inps, si potranno verificare le seguenti nuove ipotesi:

1. rioccupazione per un periodo pari o inferiore a sei mesi con reddito annuo oltre 8 mila euro: l’Aspi viene sospesa come prevedeva la vecchia disciplina (cioè fino sei mesi);

2. rioccupazione per un periodo superiore a sei mesi con reddito annuo oltre 8mila euro: si decade dall’Aspi (per perdita dello stato di disoccupazione);

3. rioccupazione per un periodo inferiore, pari o superiore a sei mesi (o anche rioccupazione con contratto a tempo indeterminato) con reddito annuo inferiore a 8 mila euro: l’Aspi non è sospesa né interrotta (l’Aspi si cumula al nuovo reddito).

In ogni caso, il lavoratore che cumuli Aspi e nuovo reddito, deve farne comunicazione all’Inps entro un mese dalla nuova assunzione, indicando il reddito annuo che prevede di guadagnare. In caso di omissione di tale comunicazione: se il nuovo rapporto di lavoro è di durata pari o inferiore a sei mesi scatta la sospensione dell’Aspi; se il nuovo rapporto di lavoro è di durata superiore a sei mesi o è a tempo indeterminato scatta invece la decadenza.

Mini-Aspi

Le predette indicazioni trovano applicazione anche in relazione alla mini-Aspi (in questo caso, però, la sospensione è di cinque giorni e non sei mesi).

note

[1] Inps messaggio n. 2028/2015.

[2] Art. 4, comma 1 lett. a) del dlgs n. 181/2000 poi abrogato e poi ricopiato dal dl n. 76/2013 convertito dalla legge n. 99/2013.

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

4 Commenti

  1. SONO UN INVALIDO CIVILE ALLO 80%…PERCEPISCO L’ASSEGNO INPS DA EURO 290.00 MENSILI, SONO DISOCCUPATO MA SE DOVESSI TROVARE LAVORO COME SU INDICATO…NEI LIMITI DI 8000.00 EURO (SO CHE NON SI DEVONO SUPERARE LE 4400.00 EURO) VALE LO STESSO DIRITTO O NO…??
    GRAZIE TANTE

  2. vorrei sapere se questo discorso di mantenere l aspi per chi non supera gli 8 mila euro e i sei mesi vale per tutti i contratti a tempo determinato..ad edempio..il 2-11-14 mi hanno fatto un contratto di sei mesi come segretaria presso uno studio dentistico part time e non supero gli 8 mila euro ed evevo ancora 6 mensilità di disoccupazione da percepire, posso richiederle?

  3. Ho fatto domanda aspi il 5 febbraio e mi sta per arrivare oggi mi hanno fatto un contratto dal 3 marzo e io non lo sapevo aiuto come faccio? Non l’ho comunicato

  4. percepisco la naspi iniziando da gennaio 2016 per 365 giorni.ho una offerta di lavoro dove in primiss dovrei fare una settimana di prova sotto un contratto di…una settimana che poi si vedrà se si fa il contratto vero o non si fa niente.in questa settimana di contratto sarebbere 5 giorni di lavoro,da lunedi a venerdi.cosa dovrei fare per quanto riguarda la disocupazione?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI