Tech La Spending Review si fa anche con l’iPad Air 2!

Tech Pubblicato il 26 marzo 2015

Articolo di




> Tech | Cos'è Tech? Pubblicato il 26 marzo 2015

Il governo britannico doterà tutti i membri del Parlamento nella Camera dei Comuni di un iPad Air 2 e grazie a questa iniziativa conta di risparmiare ogni anno milioni di euro sui costi di stampa.

Si tratta di un’iniziativa che il governo britannico attuerà dopo le elezioni di maggio e avrà come obiettivo quello di dotare tutti i 650 membri del Parlamento nella Camera dei Comuni di un iPad Air 2 col quale potranno accedere ai documenti senza doverli stampare.

Una delle voci di spesa più importanti nelle attività di un qualsiasi governo è proprio quella relativa alla stampa dei documenti. I costi della carta possono incidere anche per diversi milioni di euro l’anno. Così, nell’ottica di ridurre l’uso della carta, nel Regno Unito si è pensato bene di ricorrere a queste tavolette digitali, facili da trasportare e con le quali oramai tutti abbiamo preso dimestichezza.

Già ora sono 209 i parlamentari dotati di un iPad Air grazie ai quali, secondo fonti britanniche, il governo del Regno Unito avrebbe già risparmiato oltre 4,5 milioni di dollari. La tavoletta digitale di Apple, quindi, potrebbe rivelarsi un ottimo strumento per attuare una piccola Spending Review. Non si tratta solo di abbattere i costi della carta, ma attraverso questo strumento si può rendere molto più efficiente il lavoro dei parlamentari.

Il modello che verrà acquistato per i 650 parlamentari britannici sarà un’iPad Air 2 da 16 GB dotato di connessione cellulare che ha un costo di circa 500 sterline. In totale, quindi, si dovrebbero spendere circa 325 mila sterline, soldi naturalmente a carico dei contribuenti. Se davvero, però, i parlamentari lo utilizzeranno per le loro attività istituzionali e non per giocare, allora potrebbe rivelarsi un investimento molto più intelligente di quello che potrebbe sembrare.

Il governo britannico non è il primo ad aver attuato un’iniziativa simile: quello olandese e quello neozelandese, ad esempio, li impiegano già da tempo. Non mancheranno sicuramente le critiche, soprattutto per il fatto che Apple è un’azienda sotto gli occhi dei riflettori per le tasse che non avrebbe pagato in Europa.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI