Tech | News

Twitter lancia Periscope, l’app incontrollata per video in diretta!

27 marzo 2015 | Autore:


> Tech Pubblicato il 27 marzo 2015



Da oggi è disponibile su App Store l’applicazione Periscope che consente agli utenti di Twitter di trasmettere video in diretta; ma chi ne controlla i contenuti?

Da oggi chi ha un iPhone può scaricare la nuova applicazione Periscope creata da Twitter per permettere ai suoi utenti di trasmettere video live e quindi in diretta ripresi col proprio smartphone.

Il funzionamento è molto semplice, una volta avviato Periscope, si deve eseguire l’accesso col proprio account di Twitter e attivare le notifiche: in questo modo si viene avvisati quando una persona che si segue inizia una nuova ripresa live.

periscope2La schermata principale è suddivisa in tre sezioni. Watch permette di visualizzare la timeline con gli ultimi live. Broadcast consente invece di avviare una trasmissione in diretta col proprio iPhone. People, infine, consente di visualizzare e aggiungere altre persone da seguire.

Quando si visualizza una ripresa live, si può interagire inviando messaggi o manifestando il proprio apprezzamento attraverso i cuoricini. I video non vengono cancellati al termine dello streaming, ma sono disponibili per 24 ore così le persone possono rivederli prima che vengano eliminati definitivamente.

Un’applicazione del genere può permetterci di seguire i nostri artisti preferiti come Fiorello mentre legge i quotidiani dalla sua edicola, ma può anche trasformarsi in uno strumento molto pericoloso per la nostra privacy. Trattandosi di riprese live, diventa difficile un controllo sui contenuti e quindi applicare una qualsiasi forma di censura.

Chi controlla cosa viene trasmesso? Qualcuno potrebbe riprenderci di nascosto violando la nostra privacy, per non parlare di tutti gli altri rischi connessi. Ogni strumento può essere utilizzato per scopi buoni o meno buoni. Sta quindi all’utilizzatore farne un uso consapevole, ma purtroppo la storia recente insegna che non è possibile lasciare alle persone la libertà autocontrollarsi. E Periscope, per il suo modo di funzionare, potrebbe ben presto rivelarsi tutt’altro che un’applicazione innocua e divertente.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI