Business | Articoli

Ricercatori e Dottorati al lavoro in azienda: al via PHD-ITalents

8 Maggio 2016 | Autore:
Ricercatori e Dottorati al lavoro in azienda: al via PHD-ITalents

Prorogata la data di presentazione delle candidature e soppresso il requisito dell’età, disponibili 730 offerte di lavoro ma la scadenza è vicina.

Parte il progetto PhD-ITalents, un programma di valorizzazione delle opportunità di lavoro di alto profilo. Il programma è gestito da:

• il Comitato tecnico, composto da tre rappresentanti del MIUR (ente finanziatore) e da tre rappresentanti della Fondazione CRUI (ente attuatore), responsabile del coordinamento e della supervisione dell’intervento
• la Cabina di regia MIUR-Fondazione CRUI-Confindustria (ente partner), composta da due rappresentanti per ciascun ente, che si occupa dell’attuazione e del monitoraggio operativo del progetto

Cos’è PHDItalents?

PHD-ITalents è un programma di co-finanziamento a favore delle imprese che intendono assumere personale di ricerca con qualifiche di alto profilo. La logica del progetto è facilitare l’incontro di domanda e offerta di lavoro tra aziende e dottori di ricerca.

Nella sua fase iniziale, il programma si articola in due bandi a evidenza pubblica, rispettivamente tesi a:

  1. individuare imprese interessate ad assumere personale giovane altamente qualificato, per sviluppare nuove competenze e supportare percorsi di innovazione (scaduto a novembre 2015);
  2. selezionare dottori di ricerca interessati a intraprendere un percorso lavorativo nelle imprese ammesse al cofinanziamento (in scadenza il prossimo 27 maggio 2016).

A questa prima fase di selezione corrisponderà una fase di valutazione che filtrerà le offerte di lavoro ammissibili a cofinanziamento, sulla base della corrispondenza tra l’offerta di lavoro e le domande effettuate dai dottori di ricerca.

Chi può partecipare a PHDITalents?

PHD-ITalents si trova oggi nella sua seconda fase, oltre 700 posizioni sono state aperte da imprese che si occupano di ricerca e sviluppo, dunque la candidatura sarà aperta sino al prossimo 27 maggio per tutti i dottorati. Con le modifiche al bando intervenute lo scorso 3 maggio, il requisito dei 35 anni di età è stato soppresso, per cui ad oggi, per candidarsi sono necessari i seguenti requisiti:

  • essere in possesso del titolo di dottore di ricerca alla data di scadenza del presente bando;
  • se cittadino straniero, aver conseguito il titolo in Ateneo italiano;
  • se cittadino italiano, aver conseguito il titolo in Ateneo italiano o estero;
  • non aver avuto contratti a tempo determinato o indeterminato presso l’impresa per la quale si candida: a) nei sei mesi precedenti il 30/11/2015 (termine ultimo per la presentazione della candidatura previsto dal bando PhD ITalents – Imprese); b) nei sei mesi antecedenti il 27 maggio 2016 (data di scadenza del Bando), la limitazione vale anche per le situazioni di possesso o controllo “di fatto”.

Come partecipare a PHD-ITalents

Per partecipare al progetto come dottore di ricerca dovrai presentare candidatura sulla base delle offerte di lavoro che si renderanno disponibili ad opera delle imprese partecipanti.

Nella sezione in pratica del nostro portale trovate come sempre tutti i riferimenti necessari.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube