Diritto e Fisco | Articoli

Se il giudice sbaglia e ad accusarlo è l’avvocato…

29 Febbraio 2012
Se il giudice sbaglia e ad accusarlo è l’avvocato…

Gli avvocati non possono esprimere giudizi offensivi nei confronti di giudici e pubblici ministeri, pena una sanzione disciplinare per violazione del codice deontologico.

La Cassazione [2] ha ritenuto ingiustificato, in quanto non rientrante nel diritto di difesa, il comportamento dell’avvocato che, dopo aver perso una causa, si lasci andare a dichiarazioni lesive della dignità dei magistrati. Ciò, oltre a integrare un eventuale reato di diffamazione [3], costituisce violazione dell’etica professionale forense.

A riguardo, la Corte ha deciso il caso di un avvocato che, dopo aver perso una causa importante, ha sfogato la propria ira rilasciando alla stampa un’intervista offensiva ai danni del giudice che gli aveva dato torto.

 

 


note

[1] Insieme di principi di comportamento e relative sanzioni cui si devono attenere gli avvocati.

[2] Cass. sent. n. 2567/12 del 22 Febbraio 2012.

[3] Artt. 595 e ss. c.p.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube