HOME Articoli

Miscellanea Obbligo di sintesi processuale approvato dal Governo

Miscellanea Pubblicato il 30 marzo 2015

Articolo di




> Miscellanea Pubblicato il 30 marzo 2015

Gli atti e le sentenze dovranno essere sintetici, lineari e comprensibili.

In tutta sordina, stando alla notizia battuta questa mattina da Italia Oggi, sul proprio quotidiano (versione cartacea), lo scorso 10 febbraio il Governo ha approvato una norma “asciuga cause”, volta cioè – almeno secondo le intenzioni del legislatore – a ridurre i tempi della giustizia dovuti alla lettura di interminabili (e a volte inutili) atti processuali, scritti in “giuridichese”. L’esecutivo, insomma, ha messo nero su bianco il concetto di sintesi processuale per avvocati e giudici.

Parlare chiaro è una questione di etica della democrazia. Perché se quello che si dice e si scrive è comprensibile, è per tutti”: una frase del magistrato e scrittore Gianfranco Carofiglio, ma sposata integralmente da questo portale, che ne ha fatto la propria filosofia.

Lo stesso spirito è alla base del testo che ha avuto il via libera dal Consiglio dei Ministri, volto a ridefinire il quadro della giustizia in Italia. Tra i vari interventi di riforma che sono stati adottati, viene introdotto anche quello di sintesi processuale: in pratica gli atti del processo – sia che si tratti di atti processuali scritti da avvocati, quanto che si tratti di sentenze e ordinanze redatte invece dai magistrati – dovranno essere sintetici, lineari e comprensibili, tenendo conto anche della velocità del processo telematico.

Sollievo per alcuni avvocati e disappunto per altri. È davvero questo il male che affligge la nostra giustizia?

Rispondi al questionario qui sotto.

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI