Business | Articoli

Guardia di Finanza: controlli via mail

10 Maggio 2016
Guardia di Finanza: controlli via mail

La Guardia di Finanza che notifica via mail un accertamento rispetto alla posizione fiscale del contribuente. Ma è phishing, ecco come si presenta. 

Sono trascorse solo poche ore dall’annuncio ufficiale della Guarda di Finanza che avverte i contribuenti di una truffa in giro in questi giorni su internet.

Le Fiamme Gialle spiegano che il tentativo (piuttosto maldestro ma pur sempre pericoloso), si manifesta attraverso un messaggio di posta elettronica proveniente dall’indirizzo email gdf.gov.it@minister.com.

Il messaggio invita i cittadini a provvedere all’invio di documentazione fiscale e contabile entro le 48 ore dalla ricezione del messaggio, a causa di una presunta evasione fiscale.

E allora per ovvio che possa sembrare ci sembra giusto ribadirlo sulle nostre pagine e chiedere ai nostri lettori di spargere la voce. Si tratta di una truffa.

“L’indirizzo di posta elettronica gdf.gov.it@minister.com“, come specificano dalla Guarda di Finanza “non e’ assolutamente un indirizzo istituzionale“.

Quello di cui vi abbiamo raccontato è un perfetto esempio di “email spoofing” ovvero quel fenomeno che consiste nell’invio di e-mail con l’indirizzo del mittente falsificato e il cui fine è quello di raccogliere dati personali per poi procedere, di solito, ad una richiesta di pagamento. La Guardia di Finanza sottolinea come sia necessario dunque cancellare immediatamente l’email senza inviare alcun documento richiesto, segnalando l’accaduto al 117 o al più vicino Reparto della Guardia di Finanza.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube