Business | Articoli

Proroga dichiarazione sostitutiva Canone Rai 2016: facciamo chiarezza

10 Maggio 2016
Proroga dichiarazione sostitutiva Canone Rai 2016: facciamo chiarezza

Quando presentare la certificazione, come fare, cosa dichiarare, un dettaglio dei nostri esperti.

Slitta a lunedì 16 maggio il termine a disposizione dei contribuenti per inviare la dichiarazione sostituiva che consente di non vedersi addebitato nella bolletta della luce, il canone RAI. La dichiarazione di non detenzione di alcun apparecchio televisivo è da presentare tramite il sito internet www.agenziaentrate.gov.it, utilizzando le credenziali Fisconline o Entratel, oppure, per chi è impossibilitato all’invio telematico, tramite posta con plico raccomandato senza busta indirizzandola all’ufficio di Torino, con allegata una fotocopia del proprio documento d’identità. Il modello è possibile scaricarlo sul sito www.canone.rai.it.

Vengono dunque sostituiti il modello e le relative istruzioni approvati con il provvedimento del 24 marzo 2016. Restano valide le dichiarazioni di non detenzione dell’apparecchio TV per uso privato già presentate [1].

A tal proposito, è utile ricordare che, computer, smartphone, tablet, ed ogni altro dispositivo, se privi del sintonizzatore per il segnale digitale terrestre o satellitare, non costituiscono “apparecchi televisivi”. È quanto emerge dalle istruzioni di compilazione della dichiarazione sostitutiva, approvate, con il nuovo modello, dal provvedimento dell’Agenzia delle Entrate [2].

Inoltre, per fugare molti dubbi, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul suo sito web alcuni esempi per guidare i contribuenti a compilare correttamente la dichiarazione sostitutiva di non detenzione di un televisore, oppure quella con cui si comunica che l’addebito non deve essere effettuato in alcune delle utenze elettriche intestate (per esempio seconde case) perché il canone è già pagato da un altro componente della stessa famiglia anagrafica.

Le istruzioni di compilazione, come aggiornate, dispongono che, in via transitoria per il 2016 (primo anno del pagamento del canone in bolletta), la dichiarazione sostitutiva di non detenzione dell’apparecchio TV, se presentata dal 1° gennaio al 16 maggio 2016, ha effetto per l’intero canone dovuto per l’anno 2016. Tale termine opera, in luogo dei precedenti (30 aprile e 10 maggio 2016), sia per la trasmissione a mezzo servizio postale che per la trasmissione in via telematica. Di contro, la dichiarazione sostitutiva presentata dal 17 maggio 2016 al 30 giugno 2016, ha effetto per il canone dovuto per il semestre luglio-dicembre 2016, e la dichiarazione sostitutiva presentata dal 1° luglio 2016 ed entro il 31 gennaio 2017 ha effetto per l’intero canone dovuto per l’anno 2017.

Analogo slittamento è previsto per i soggetti che attivano una nuova utenza per la fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale, che non siano già titolari di un’altra utenza residenziale nell’anno di attivazione; si prevede, infatti, che, sempre in via transitoria per l’anno 2016, per le nuove utenze attivate nei mesi di gennaio, febbraio e marzo 2016 la dichiarazione sostitutiva presentata entro il 16 maggio 2016 ha effetto a decorrere dalla data di attivazione della fornitura stessa. Anche in tal caso, il nuovo termine opera con riferimento ad entrambe le modalità di presentazione della dichiarazione.

 

di Umile Guarnieri


note

[1] precisa il comunicato che accompagna il provv. n. 58258/2016

[2] Agenzia delle entrate, provv. n. 58258, del 21 aprile 2016 che tiene conto della nota MISE n. 9668 del 20 aprile 2016.


1 Commento

  1. Salve, sono il presidente di una associazione sportiva dilettantistica senza fine di lucro, iscritta al coni. Volevo farLe una domanda. Non abbiamo una tv. Volevo sapere se anche noi come asd siamo tenuti a comunicare che non abbiamo l’apparecchio televisivo e quindi all’esonero dl pagamento. Le comunicazioni su tale argomento parlano di utenze domestiche e non menzionano attività commerciali e/o enti sportivi e/o palestre asd. Può darci un chiarimento in merito?
    Grazie
    Giovanni Lucariello Presidente Body Center a.s.d. Marotta

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube