Diritto e Fisco | Articoli

La Federcalcio deve pagare l’ICI

27 Febbraio 2012
La Federcalcio deve pagare l’ICI

Cassazione: le strutture di proprietà della Federcalcio devono pagare l’ICI.

Nel ciclone del dibattitto sulle esenzioni dal pagamento dell’ICI non si trova coinvolta solo la chiesa cattolica, ma ora anche la Federcalcio: la Cassazione [1], infatti, ha appena precisato che tutti gli edifici di proprietà della Federcalcio devono pagare l’ICI; solo gli stadi godono del beneficio fiscale.

La Suprema Corte ha ricordato come la legge [2] esoneri dalla tassazione gli immobili destinati allo svolgimento di “attività sportive”, con ciò intendendo solo le strutture all’interno delle quali si svolga un’attività agonistica o ricreativa. Invece, l’eventuale svolgimento, nello stesso edificio, di attività strumentali (organizzative o gestionali) comporta automaticamente l’obbligo di corrispondere l’imposta.

Del resto, la Federcalcio (come dalla stessa ammesso negli atti di causa) è una società avente scopo di lucro.

 

 


note

[1] Cass. sent. n. 2821 del 24.02.2012.

[2] Art. 7 comma 1, lett. I), d.lgs. n. 504 del 1992.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube