Diritto e Fisco | Articoli

Viaggio di nozze: risarcimento per aver rovinato un evento unico

28 Febbraio 2012
Viaggio di nozze: risarcimento per aver rovinato un evento unico

Gli imprevisti che rovinano il viaggio di nozze, proprio per l’eccezionalità dell’evento e la magia che dovrebbe contraddistinguerlo, obbligano il tour operator a risarcire la coppia.

Il Tribunale di Brindisi [1] ha precisato che i fastidi che pregiudicano la serenità della luna di miele e che non siano semplicemente “futili”, fanno scattare il risarcimento del danno non patrimoniale da vacanza rovinata. Il viaggio di nozze, infatti, è un evento tendenzialmente unico (almeno così viene percepito da chi, sull’altare, pronuncia il “si”); pertanto, per preservarne tale finalità, bisogna evitare tutti gli eventuali disservizi.

Tali sarebbero, per esempio, i servizi fatiscenti nell’hotel. Nel caso giudicato dal predetto Tribunale è stato, per esempio, preso in considerazione un lavandino rotto che “vomitava” acqua fatiscente, giudicato dal giudice intollerabile.

Lo stesso magistrato, tuttavia, ha escluso che la “dissenteria esotica” possa essere un danno risarcibile. Ciò innanzitutto perché, in tal caso, si dovrebbe fornire una prova – difficile però da raggiungere – sulla stretta interdipendenza tra il mal di pancia e i pasti serviti dall’hotel ospitante. In secondo luogo perché è sempre buona norma, specie nei posti tropicali (tale era il caso della coppia approdata al Tribunale di Brindisi), “non bere acqua dal rubinetto, non lavarsi i denti con l’acqua corrente e tenere la bocca chiusa quando si fa la doccia”.

In ragione di ciò, il giudice ha riconosciuto alla coppia di novelli sposini un risarcimento di 1.500 euro ciascuno per un nuovo “start up”!

 

 


note

[1] Trib. Brindisi, sent. del 27.02.2012.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube