A chi non ha ricevuto gli 80 euro, un bonus da 47 euro al mese

14 Aprile 2015
A chi non ha ricevuto gli 80 euro, un bonus da 47 euro al mese

Il tesoretto, ancora virtuale, potrebbe essere assegnato sotto forma di detrazione fiscale per gli incapienti.

È polemica sulla dote da 1,6 miliardi risultante nel Def e che Renzi vorrebbe già spendere in un bonus da elargire in favore delle fasce deboli dei cittadini, benché ancora i dati su quello che è stato battezzato “il tesoretto” non siano definitivi (leggi “Renzi: 1,6 miliardi per un nuovo bonus, non per ridurre le tasse“).

C’è chi parla di destinare i soldi all’attuazione della “Buona Scuola” (in particolare per l’alternanza scuola lavoro) e chi invece chiede un irrobustimento dell’Asdi (la copertura attuale è di 200 milioni l’anno per il biennio), il nuovo assegno di disoccupazione che arriva dopo l’Aspi per sostenere i capofamiglia mono-reddito con figli minori e gli over 55 usciti dal mercato del lavoro.

Una delle ipotesi più forti sembra essere quella di prevedere un bonus per gli “incapienti” cioè coloro a cui il bonus Irpef da 80 euro in busta paga – introdotto lo scorso anno – non si applica perché titolari di redditi così bassi da essere esclusi dall’Irpef.

Dunque, i titolari di redditi da lavoro dipendente che non hanno ricevuto le 80 euro (che non raggiungono 8mila euro di stipendio) potranno ottenere un bonus da 47 euro mensili (376 euro annui) attraverso detrazioni Irpef. È certamente ben poca cosa rispetto agli 80 euro mensili riconosciuti a chi ha redditi più elevati (fino a 26mila euro lordi), ma l’intensità dell’aiuto sarebbe progressiva, misurata in proporzione al reddito dichiarato. E questo perché tanto più è ampia la platea degli interessati, tanto più – inevitabilmente – il contributo si spalma e, quindi, diminuisce per il singolo.

La scelta sulla destinazione del tesoretto avverrà entro il mese di maggio.


note

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

2 Commenti

  1. Mi chiamo Francesco, sono disoccupato da 8 anni, sono sposato e non ho redito e non ho figli minori e pago l’affitto di casa grazie al buon cuore dei miei parenti. Gli 80 Euro li hanno ottenuto persone con un redito anche se basso, ho persone disoccupate da due /tre anni, spero che il prossimo bonus il governo si guardi bene in torno per inserire famiglie che ne hanno veramente bisogno, a dimenticavo ho 63 anni abito a Napoli, non trovo e di sicuro non troverò più lavoro.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube