Diritto e Fisco | Articoli

Quando si prescrive la cartella di Equitalia se non opposta

16 Aprile 2015
Quando si prescrive la cartella di Equitalia se non opposta

Riscossione esattoriale: il termine è di cinque anni e non di dieci.

Se non fai opposizione, per quanto tempo resta valida la cartella di pagamento? La questione dei termini entro cui Equitalia può far valere il proprio credito riportato nella cartella esattoriale notificata al contribuente, ma da questi mai opposta, non smette di dividere gli interpreti. Da un lato, infatti, l’amministrazione finanziaria (sul filone di alcuni tribunali [1]) sostiene puntualmente, nei propri atti difensivi, che l’Agente per la Riscossione ha dieci anni di tempo (dalla data di consegna della cartella al debitore) per agire con un pignoramento. Ma diverse sentenze sono di tutt’altro avviso e ritengono che il termine di prescrizione della cartella esattoriale sia quello (più breve) di cinque anni. Tra queste pronunce ve n’è una recente della Commissione Tributaria Provinciale di Pavia [2].

Cosa significa in pratica?

Se il contribuente, pur ricevendo correttamente la notifica di una cartella esattoriale da parte di Equitalia, ma disinteressandosi di impugnarla davanti al giudice (entro i 60 giorni previsti per legge), subisce un’esecuzione forzata (per es. il pignoramento del conto corrente, dello stipendio o della pensione, l’espropriazione della casa, ecc.) potrà far valere la prescrizione – e quindi opporsi al pignoramento – se, nel frattempo, sono trascorsi, dalla notifica, cinque anni.

Perché Equitalia sostiene che il termine è decennale?

Equitalia si richiama a una norma del codice civile [3] che, in via generale, stabilisce che la prescrizione è di dieci anni tutte le volte in cui il creditore agisce in forza di una sentenza di condanna. Il punto è dunque se la cartella di Equitalia possa essere equiparata o meno a una sentenza di condanna come quella emessa da un giudice.

Certamente la cartella esattoriale è un titolo esecutivo e, come tale, ha la stessa efficacia della sentenza, specie se non opposta entro i termini di legge dal contribuente (perché, in tal caso, assomiglierebbe ancor di più a una sentenza passata in giudicato).

Invece, l’orientamento di alcuni giudici, tra cui appunto la CTP di Pavia qui in commento, è che la prescrizione decennale non può applicarsi alle cartelle di Equitalia per impossibilità di equiparazione tra le due fattispecie [4].

 

La cartella di pagamento, ben diversa da una sentenza, è piuttosto simile a un atto di precetto, prodromico all’esecuzione forzata.

Dunque, la prescrizione decennale è applicabile, nei confronti di Equitalia, soltanto quando il suo diritto di credito sia divenuto definitivo non già in forza di una cartella notificata e non opposta, ma a seguito di una causa contro il contribuente e della successiva sentenza passata in giudicato.


note

[1] CTP Brindisi sent. n. 111 del 24.01.2012. Cfr. anche C. App. Lecce sent. n. 688/2014.

[2] CTP Pavia sent. n. 213 del 30.03.2015.

[3] Art. 2953 cod. civ.

[4] Difatti l’att. 2953 cod. civ. è norma speciale e, come tale, insuscettibile di applicazione analogica.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube