Poste Italiane, nuove assunzioni di portalettere in tutte le Regioni

17 Aprile 2015 | Autore:
Poste Italiane, nuove assunzioni di portalettere in tutte le Regioni

Al via un nuovo maxi reclutamento che si concluderà entro il 4 maggio 2015.

Il gruppo Poste Italiane, che conta, ad oggi, ben 143.000 dipendenti, ha iniziato una nuova fase di ascesa occupazionale, grazie al piano strategico 2015-2020, che prevede ben 8.000 assunzioni.

La maggior parte degli inserimenti avverrà nell’ambito informatico, e nei settori legati ai servizi bancari e finanziari, senza trascurare, però, l’ambito logistico.

Ed è proprio nel settore delle spedizioni, core business della Società, per molti anni trascurato ed in declino, che avverranno le assunzioni per le quali, attualmente, sono in svolgimento le selezioni: sono aperte, infatti, in tutt’Italia, delle nuove posizioni per le mansioni di portalettere.

I lavoratori saranno adibiti, a partire da Luglio 2015, alla consegna di missive (raccomandate, lettere, documenti…) e pacchi, in vista dell’aumento degli invii previsto durante la stagione estiva, e delle ferie del personale assunto a tempo indeterminato: saranno dunque inseriti con un contratto a tempo determinato stagionale.

I requisiti, quest’anno, sono più severi, rispetto alle selezioni passate:

– è richiesto, infatti, il possesso di diploma di scuola media superiore (maturità), con un voto minimo di 70/100, o la laurea, anche triennale (non è specificato il settore), conseguita con un voto minimo di 102/100, e si prevede lo scarto automatico per le candidature prive dell’indicazione della votazione;

– dovrà poi essere esibito un certificato medico d’idoneità generica al lavoro, rilasciato dalla propria Azienda o Unità Sanitaria Locale;

– è necessario, inoltre, essere in possesso di patente di guida in corso di validità, e di idoneità alla guida di un motomezzo con cilindrata 125; per quanto concerne quest’ultimo requisito, si verrà sottoposti ad una prova pratica su strada, col mezzo a pieno carico, quale condizione essenziale per l’assunzione.

Per quanto riguarda le conoscenze professionali, non sono richieste competenze tecniche o specialistiche; inoltre, non è necessario possedere precedenti esperienze nelle medesime mansioni.

Sono previsti inserimenti in tutti i principali centri regionali: pertanto, è probabile che la sede di lavoro risulti il centro più vicino alla propria residenza.

La candidatura prevede un procedimento abbastanza articolato:

– in primis, si dovrà accedere al sito della Società Poste Italiane e cercare, nella parte più bassa dell’home –page, la voce “E-recruiting”;

– una volta nella sezione “E-recruiting”, sarà possibile registrarsi, se ancora non si possiedono le credenziali, oppure si potrà andare direttamente alla voce “posizioni aperte”, presente nella parte in alto a destra della pagina; sempre nella stessa sezione, inoltre, sarà possibile inserire il proprio curriculum, per inviare una candidatura spontanea, valida per le future posizioni che si attiveranno, aventi mansioni in linea con le proprie competenze ed esperienze;

– all’interno della pagina “posizioni aperte”, si aprirà un elenco delle selezioni in corso: assieme a quella per i portalettere, sono presenti anche delle posizioni come front-end multilingue (settore Commerciale- Marketing), per le regioni della Puglia e dell’Emilia Romagna;

– appena entrati nella pagina dedicata al reclutamento dei portalettere, si potrà direttamente cliccare sul pulsante “candidati”, per rispondere all’offerta: verrà richiesta, se non abbiamo già effettuato l’accesso con le nostre credenziali, l’indicazione di un indirizzo di posta elettronica valido.

A questo punto, inizierà il vero e proprio processo di selezione: riceveremo, infatti, presso l’indirizzo mail dichiarato, un messaggio, da parte della società di recruiting Shl Italy, contenente l’invito ad effettuare, tramite web, un test attitudinale.

La prova sarà in tutto simile ai quiz oggettivo-attitudinali effettuati nei principali concorsi nazionali, dunque sono previsti quesiti di ragionamento verbale e numerico, assieme ad altre domande di carattere logico: ad ogni modo, la Shl invierà istruzioni dettagliate riguardo allo svolgimento, per evitare errori causati dal fraintendimento delle procedure.

Una volta superato il test online, si verrà contattati direttamente da Poste Italiane per un colloquio e per la prova finale di guida del motomezzo.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

2 Commenti

  1. UNA LAUREA PER PORTARE IN GIRO LE LETTERE!!!!
    UNA VOLTA QUESTI LAVORI ERANO RISERVATI A TUTTE QUELLE PERSONE CHE NON AVENDO UN TITOLO DI STUDIO PROFESSIONALE POTEVANO, CON UN TOCCO DI FORTUNA, SPERARE IN UN POSTO DI LAVORO “SICURO!!”.
    OGGI NON VIENE DATA NEPPURE QUESTA POSSIBILITA’, QUINDI TUTTI COLORO CHE NON HANNO UN TITOLO DI STUDIO PROFESSIONALE MA CHE SI SONO “LIMITATI” A FARE LE SCUOLE DELL’OBBLIGO, DOVRANNO CONTINUARE A RIMANERE DISOCCUPATI.
    VERGOGNA

Rispondi a Vittorio Pizzuto Annulla risposta

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube