Lavoro e Concorsi | Articoli

Sicurezza sul lavoro: il nuovo Bando ISI dell’INAIL

17 Aprile 2015 | Autore:
Sicurezza sul lavoro: il nuovo Bando ISI dell’INAIL

Dall’INAIL il bando per usufruire degli incentivi di sostegno alle imprese che intendono investire sulla sicurezza e la salute dei propri lavoratori.

 

Con un nuovo bando ISI a copertura regionale [1], l’Inail, anche per l’anno in corso, propone alle imprese gli incentivi (costituiti da finanziamenti per oltre 267 milioni di euro a fondo perduto) finalizzati a sostenere progetti volti al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sul lavoro.

Destinatari

 

Gli incentivi sono destinati alle imprese, anche individuali, collocate sull’intero territorio nazionale che siano iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

Tipologie di progetti

 

Nello specifico, il bando prevede che possa essere presentato un unico progetto per una sola unità produttiva, riguardante una delle 2 tipologie di seguito elencate:

1. progetti di investimento e di implemento di modelli organizzativi finalizzati a migliorare le condizioni di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro;

2. progetti di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi quali: ristrutturazione o modifica strutturale e/o impiantistica degli ambienti di lavoro; acquisto ed installazione e/o sostituzione di attrezzature con marchio CE; modifiche del layout produttivo volte a migliorarne tempi e metodi; interventi di riduzione/eliminazione di fattori di rischio (ad esempio agenti cancerogeni): in tal caso, l’intervento richiesto può riguardare tutti i lavoratori che facciano capo ad un’unica azienda, se pur dislocata in diverse sedi o regioni.

Limiti di erogazione del contributo

 

Alle imprese ammesse al finanziamento potrà essere erogato un contributo (a copertura del 65 per cento delle spese sostenute) nella misura massima di 130mila euro e in quella minima di 5mila euro.

Non è, invece, fissato il limite minimo di contributo nel caso di imprese fino a 50 dipendenti che abbiano presentato progetti del tipo 2.

L’erogazione dei contributi avverrà fino a esaurimento e sulla base dell’ordine cronologico delle domande a seguito di una verifica di carattere tecnico-amministrativo e a condizione che il progetto sia stato realmente realizzato.

Tempi e modalità di presentazione della domanda

 

Le aziende interessate possono accedere al portale dell’INAIL (www.inail.it – Servizi on line) per una fase di pre-selezione, usufruendo di un percorso guidato.

In particolare, già dal 3 marzo scorso ed entro le ore 18.00 del 7 maggio prossimo, agli interessati è consentito effettuare delle simulazioni in merito al progetto da presentare, verificando di aver raggiunto il punteggio limite per l’ ammissibilità, e salvare la propria domanda.

Dopo il 12 maggio, qualora le caratteristiche del progetto risultino conformi alle condizioni richieste dal bando, le imprese – attraverso il codice identificativo attribuito alla domanda – potranno procedere all’ l’invio telematico della richiesta tramite lo sportello informatico, in base alla scadenza che sarà comunicata, a far data dal prossimo 3 giugno sul sito dell’INAIL.

Per accedere alla pagina del bando clicca QUI


note

[1] Avviso pubblico del 19 dicembre 2014, attuativo dell’articolo 11, co.5 d.lgs. 81/2008 e succ. mod.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube