Diritto e Fisco | Articoli

Contachilometri truccati: come difendersi

20 Aprile 2015 | Autore:
Contachilometri truccati: come difendersi

Sintetica guida, utile ad automobilisti e rivenditori di autovetture, per cautelarsi dalle truffe praticate attraverso l’alterazione del chilometraggio di autoveicoli usati.

 

Risulta purtroppo sempre più diffusa la pratica di alterare il contachilometri degli autoveicoli con lo scopo di renderli più facilmente vendibili sul fiorente mercato dell’usato.

In cambio di poche decine di euro alcuni “professionisti” si prestano a rendere “più giovani” (aumentandone, quindi, il valore di mercato) decine di autovetture mediante l’alterazione dei meccanismi per il calcolo del chilometraggio. In pratica, il numero dei chilometri viene diminuito in modo significativo con un intervento meccanico non troppo complesso.

A richiedere le “prestazioni” dei taroccatori sono sia i concessionari ufficiali che i commercianti di auto, cioè quegli operatori che si riforniscono di auto usate dai concessionari e poi le rimettono sul mercato sovente, appunto, dopo averne alterata l’anzianità” con truffaldine manipolazioni dei contachilometri.

Ma anche nel settore del noleggio si ricorre spesso a queste illegali pratiche per contenere al massimo le penali previste alla conclusione dei rapporti e basate sulle distanze percorse.

Si tenga presente, però, che la truffa talora è ancora più complessa e difficile da scoprire e ciò avviene se gli interventi illegali operano non solo sul contachilometri, ma sulle centraline elettroniche.

Il panorama è dunque complesso ed allora ci si chiede come l’ingenuo ma onesto acquirente o concessionario possa cautelarsi rispetto a questi tentativi di truffa per evitare di cadere nel tranello.

Un primo consiglio è quello di risalire, attraverso il numero di targa e di telaio, ai tagliandi di manutenzione periodicamente effettuati presso la rete della casa produttrice dell’autovettura che si intende acquistare.

Nei tagliandi, infatti, è indicato il chilometraggio e già questo può essere un modo per sventare le truffe.

Sta di fatto, però, che autoveicoli assai datati spesso non sono più sottoposti a tagliandi o lo siano da officine non appartenenti alle reti ufficiali: in questi casi, quindi, l’alterazione potrebbe non essere sventata utilizzando i tagliandi.

Si sprecano, allora, le proposte per rendere assai difficile il taroccamento del chilometraggio e i conseguenti tentativi di truffa: poiché le recenti modifiche in materia di revisione periodica degli autoveicoli ha previsto la ripresa visiva delle operazioni, è stato suggerito, proprio in occasione di queste operazioni, di far accertare il chilometraggio.

Considerato che le attuali norme prevedono l’obbligo di sottoporre i veicoli a revisione per la prima volta dopo quattro anni dall’acquisto e, quindi, ogni due anni, sarebbe un ottimo deterrente rispetto ai malintenzionati procedere all’accertamento dei chilometri percorsi proprio in occasione della revisione, magari provvedendo con le riprese visive delle operazioni ad inquadrare il contachilometri.

Infine il consiglio per i più esperti: valutate anche lo stato complessivo dell’autovettura per confrontare il chilometraggio che risulta dalle strumentazioni con quello che, ad una approfondita analisi, risulta essere il decadimento e l’usura del veicolo.


note

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube