HOME Articoli

Lo sai che? Compagnie telefoniche: una truffa l’iPad in omaggio

Lo sai che? Pubblicato il 2 marzo 2012

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 2 marzo 2012

Tablet in omaggio con un abbonamento telefonico? In realtà può costare più del suo valore effettivo. Attenzione alle truffe!

 

Le compagnie telefoniche stanno promuovendo una nuova fregatura: un iPad in omaggio a chi acquista un abbonamento mensile di traffico dati. Non è però tutto oro quello che luccica.

Prendiamo ad esempio l’offerta che propone Vodafone a chi sottoscrive un piano tariffario “base” di 3 giga di navigazione al mese (offerte simili sono comunque previste dagli altri operatori).

La promozione costa 19 euro al mese se si intende sottoscrivere solo l’abbonamento per la navigazione su Internet. Costa invece 29 euro se, insieme alla navigazione, si vuole ricevere anche un iPad 16 GB (che, in questo caso, è “gratis”). In altre parole, ogni mese l’utente versa, oltre alle 19 euro di base, altre 10 euro come sovrapprezzo per il tablet.

Chi sottoscrive questa offerta è vincolato al contratto per 30 mesi. L’utente, quindi, in due anni e mezzo avrà versato alla Vodafone, come corrispettivo per l’iPad, 300 euro (10 euro per 30 mesi). Il che è indubbiamente conveniente se confrontato al costo sul mercato della tavoletta (484 euro). A conti fatti, l’utente ha risparmiato 184 euro.

Qui però c’è l’inghippo.

Al termine dei due anni, il contratto si rinnova automaticamente se non interviene la disdetta del consumatore. Disdetta che, però, raramente viene inviata! Vuoi perché l’acquirente non tiene il conto del tempo trascorso dall’acquisto; vuoi perché chi è soddisfatto di un servizio non tende (sia pure in modo inconscio) a revocarlo; vuoi anche per abitudine, pigrizia o distrazione. Di fatto, sarà assai difficile che l’utente invii la raccomandata alla compagnia.

Ma il malcapitato così dimentica che nella sua bolletta mensile continuano ad essere addebitate anche le 10 euro per l’acquisto dell’iPad. Con la conseguenza che, in breve tempo, la somma da lui pagata avrà raggiunto di gran lunga il valore del tablet.

Nell’esempio di sopra, già solo dopo 18 mesi, l’utente avrà versato alla Vodafone il costo effettivo dell’iPad e, a partire dal diciannovesimo mese, avrà addirittura pagato un importo superiore al prezzo di mercato.

Attenzione quindi: scadenzate le vostre agende. Il contratto con la compagnia telefonica deve essere revocato (ed eventualmente rinegoziato) alla scadenza dei due anni e mezzo se non si vuole pagare di più del valore del tablet.

note

 


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

4 Commenti

  1. Buongiorno ,scusati io o fato il abonamento con Vodafone il gennaio 2012 ipad2 + internet top per 24 messi costo mensile 45 euro ,e arrivata acasa il iPad dopo subito 10 gg. La prima fattura di 90 euro dopo 30 gg un altra da 243,00 euro subito o mandato il recesso di contratto in mese aprile perché loro non a rispettato il contratto ,la risposta di Vodafone e stata che loro anno sbagliato però mi anno bloccato la schedina . Dopo 30 gg arriva da pagare 87,00 euro dopo 60gg 76,00 euro che io questi due fatture li o pagati .dopo il pagamento mi arriva acasa una fattura da pagare di 498,00 in quale entra recesso di contratto 88,00 euro, 30,00 scheda e il iPad 360 euro. Questa fattura no lo o pagata perché di faccio conti arrivò quasi il contratto di24 messi. no si po’ parlare con nessuno a Vodafone

  2. All’inizio tutto OK adesso mi stanno arrivando fatture da 65 euro al mese!
    Sono dei bastardi!
    Dicono che avevo attivato l’abbonamento del corriere della sera, ma quando, non ho mai fatto l’attivazione…
    Adesso Vodafone ti attiva le promozioni senza che tu lo sappia, e paghi!
    Soluzione:
    Bloccate la carta di credito e fate la denuncia a Vodafone per operazione fraudolenta nei vs confronti.
    Così forse qualcuno vi ricontatta…
    Migrate il numero ad altro operatore e fatelo ricaricabile, così non pagate la tassa di concessione governativa, che per altro è illegale e si può richiedere il rimborso.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI