Questo sito contribuisce alla audience di
Diritto e Fisco | Articoli

L’amministratore interviene sul lastrico di uso esclusivo

26 Aprile 2015
L’amministratore interviene sul lastrico di uso esclusivo

Condominio: necessari i lavori d’urgenza per impedire le infiltrazioni alla proprietà sottostante; il lastrico svolge una funzione di interesse collettivo.

 

– “Dal lastrico solare piove acqua.”

– “Rivolgetevi a chi ne ha l’uso esclusivo”.

Non è così che deve rispondere l’amministratore di condominio a chi si lamenta delle infiltrazioni di umidità provenienti dal tetto. E questo perché, anche se il lastrico è in uso esclusivo a un solo condomino, esso svolge pur sempre una funzione di interesse comune che è quella di copertura dello stabile. Per cui l’eventuale danneggiamento alle proprietà sottostanti e alle parti comuni non può che rientrare tra le competenze dell’amministratore, tenuto per legge a tutelare l’edificio. Risultato, l’amministratore si deve muovere con urgenza a controllare la manutenzione del lastrico, in quanto ne ha un vero e proprio obbligo di custodia [1] anche quando la relativa superficie è attribuita in uso esclusivo: l’amministratore, dunque, deve intervenire appena è raggiunto dalla segnalazione di infiltrazioni d’acqua.

È quanto emerge da una recente sentenza del Tribunale di Milano [2].

Le spese

Quanto alle spese, esse dovranno essere ripartite secondo il regolamento condominiale o, se nulla prevede, secondo i criteri stabiliti dalla legge. E quest’ultima stabilisce che un terzo vada a chi ha l’uso esclusivo del terrazzo mentre gli altri due terzi ai condomini sottostanti secondo millesimi (leggi “Come ripartire la spesa per il terrazzo o lastrico solare”).


note

[1] Ex art. 2051 cod. civ.

[2] Trib. Milano, sent. n. 12360/14.

 


Sostieni laleggepertutti.it

"La Legge per Tutti" è una testata giornalistica indipendente che da oltre 10 anni informa gratuitamente milioni di persone ogni mese senza il supporto di finanziamenti pubblici. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube