Incidenti: l’allarme in auto è gratis e automatico

29 Aprile 2015
Incidenti: l’allarme in auto è gratis e automatico

Nuovo sistema eCall e filo diretto con il 112: la “sirena” scatterà non per il caso di furto ma di incidente stradale.

 

Tra due anni precisi, ossia a partire dal 31 marzo 2018, tutti i nuovi modelli di automobile e furgoni leggeri in commercio dovranno essere dotati di un sistema di allarme automatico che si attiverà non in caso di furto – come invece potrebbe credersi – ma di sinistro stradale. È questa la novità più interessante del Regolamento approvato ieri dal Parlamento Europeo.

In pratica, il nuovo sistema, che si chiamerà eCall, prevede che, nell’ipotesi in cui si verifichi un incidente grave, dal congegno elettronico in questione partirà una chiamata verso i numeri di emergenza che comunicherà agli operatori il luogo del sinistro e, addirittura, sarà in grado di riferire se il conducente sia incosciente o si trovi nell’impossibilità di effettuare una telefonata. Il servizio, dunque, si attiverà automaticamente, senza bisogno che il conducente prema alcun tasto. Un po’ come gli airbag. Sul veicolo saranno montati dei sensori in grado di rilevare un urto o un’uscita di strada. In questo caso il sistema comporrà il numero di emergenza europeo 112, stabilendo un collegamento telefonico con l’appropriato centralino di emergenza e inviando ai servizi di soccorso i dati relativi all’incidente, compreso l’orario in cui questo è avvenuto, la posizione esatta del veicolo incidentato e il numero dei passeggeri.

L’acquirente del mezzo non dovrà pagare alcun onere aggiuntivo per tale sistema che dovrà quindi essere previsto “di serie” dalla casa madre a prescindere dal modello della vettura e dal relativo prezzo.

In questo modo si tenta di ridurre le vittime di sinistro stradale, accorciando notevolmente i tempi di intervento dei servizi di pronto soccorso. I dati ricevuti tramite il sistema eCall consentiranno ai servizi di emergenza di prestare una più rapida assistenza ai conducenti e ai passeggeri incidentati, permettendo di salvare vite umane e trattare prontamente eventuali lesioni.

Per tutelare la privacy dei conducenti il sistema non entrerà in funzione prima di un sinistro e in ogni caso i dati personali saranno tutelati e cancellati tempestivamente.


note

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube