Droni: vietato sorvolare le città senza autorizzazione ENAC

30 Aprile 2015
Droni: vietato sorvolare le città senza autorizzazione ENAC

Non si possono sorvolare le città e i centri altamente frequentati dalle persone con i diffusi sistemi di volo a pilotaggio remoto senza specifica autorizzazione dell’Ente nazionale per l’aviazione civile che può essere fornita solo a soggetti idonei e già classificati.

In lungo e in largo si stanno diffondendo i droni volanti, piccoli congegni telecomandati, spesso muniti di telecamera, in grado di volare anche a diversi metri da terra. Le finalità sono le più disparate (come quella del rilievo territoriale commissionate dai Comuni a soggetti privati). Ma gli scopi ludici sono certamente la causa della loro attuale notorietà e diffusione. Come sempre avviene, le scoperte più interessanti trovano il loro volano nell’intrattenimento. È, del resto, la storia di internet…

Ma lo scorso 14 aprile è arrivata la circolare ENAC [1] indirizzata ai Comuni che ha spiegato quali sono i limiti e le autorizzazioni da rispettare per l’impiego dei droni nelle città.

Questi sistemi a pilotaggio remoto trovano dunque la loro disciplina con il regolamento adottato dall’Ente nazionale per l’aviazione civile del 16.12.2013, al fine di tutelare il volo degli aeromobili e la sicurezza dei luoghi sorvolati (qui scaricabile come documento allegato).

Il regolamento specifica le diverse attività di volo con particolare attenzione alle zone abitate e densamente frequentate. In questi casi è necessario che l’operatore sia autorizzato dall’Ente e che il drone sia particolarmente sicuro. Per le operazioni più complesse destinate ai droni, dunque, il permesso è riconosciuto unicamente alle organizzazioni riconosciute dall’Enac (il cui elenco è disponibile sul sito dell’Ente).

Ad oggi, prosegue la nota, l’ENAC ha autorizzato solo sporadiche attività ma nessun sorvolo dei centri abitati. Il Comune o il privato committente devono quindi prestare particolare attenzione a queste disposizioni, conclude l’Ente nazionale per l’aviazione civile, per evitare responsabilità diffuse in caso di volo abusivo e con l’impiego di conducenti non abilitati.


note

[1] Enac circolare n. 40278 del 14.04.2015.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube