Donna e famiglia Bonus figli

Donna e famiglia Pubblicato il 3 maggio 2015

Articolo di




> Donna e famiglia Pubblicato il 3 maggio 2015

Famiglie numerose: contributi per spese di mantenimento della prole, buoni acquisto per beni e servizi.

Oltre agli assegni per il nucleo familiare e al nuovo bonus bebè, una legge del 2014 [1] ha introdotto – nel limite di risorse pari a 45 milioni di euro per l’anno 2015 – un beneficio a favore delle famiglie numerose.

In particolare, la norma ha lo scopo di contribuire alle spese per il mantenimento dei figli, buoni per l’acquisto di beni e servizi a favore del nucleo familiare.

Limiti di reddito e condomini

Possono accedere al beneficio in commento i nuclei familiari con un numero di figli minori che sia pari o superiore a quattro. Quindi, una famiglia con tre figli non può avere i benefici, così come non potrà averli una famiglia con quattro figli di cui uno abbia superato i 18 anni.

Inoltre, la famiglia deve essere in possesso di una situazione economica corrispondente a un valore dell’Isee non superiore a 8.500 euro annui.

La norma, però, ad oggi non è ancora operativa. Un apposito decreto ministeriale dovrà regolamentare l’erogazione del bonus.

Le modifiche all’ISEE

Ricordiamo che, dal 1˚gennaio 2015 tutte le prestazioni sociali, scolastiche e sanitarie agevolate devono essere richieste presentando il nuovo Isee. L’indicatore della situazione economica equivalente delle famiglie, che fotografa la capacità di spesa in base a reddito, patrimonio e numerosità del nucleo familiare, è stata modificata, dopo 17 anni, dal Decreto “Salva Italia” [2] ed è calcolato ora con un sistema completamente rinnovato. La modalità di calcolo varia, peraltro, a seconda della prestazione richiesta.

note

[1] Art. 1, co. 130, della legge 190/2014

[2] Dl 201/2011 e attuata dal Dpcm 159/2013, che contiene il regolamento di revisione delle modalità di determinazione e i campi di applicazione. Con il decreto del ministero del Lavoro del 7 novembre 2014 (di concerto con l’Economia) è stato diffuso poi il modello tipo della dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) che serve a chiedere la certificazione Isee, con le istruzioni per la compilazione (il decreto è stato pubblicato sulla «Gazzetta ufficiale» 267 del 17 novembre 2014, supplemento ordinario numero 87).

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. 130. Nel limite di 45 milioni di euro per l’anno 2015, al fine di contribuire alle spese per il mantenimento dei figli, sono riconosciuti, per l’anno 2015, buoni per l’acquisto di beni e servizi a favore dei nuclei familiari con un numero di figli minori pari o superiore a quattro in possesso di una situazione economica corrispondente a un valore dell’ISEE, disciplinato dal regolamento di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 5 dicembre 2013, n. 159, non superiore a 8.500 euro annui. Con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, sono stabiliti l’ammontare massimo complessivo del beneficio per nucleo familiare e le disposizioni attuative del presente comma.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI