Diritto e Fisco | Articoli

Tende da sole: serve il permesso di costruire?

6 maggio 2015 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 6 maggio 2015



Se la struttura non comporta variazioni volumetriche dell’immobile, il permesso di costruire non è necessario ma occorre comunque la previa comunicazione di inizio lavori.

 

Le tende parasole hanno funzione accessoria e pertinenziale e, dato che non modificano in modo permanente la planimetria e il volume dell’immobile, non necessitano del permesso di costruire. È quanto affermato dal TAR Molise che, con una recentissima pronuncia [1], ha chiarito l’orientamento giurisprudenziale formatosi sulla necessità o meno del permesso per l’installazione delle tende parasole.

In particolare, si registrano due orientamenti diametralmente opposti: c’è chi ritiene che l’istallazione di una tenda parasole non abbia alcun rilevanza edilizia e quindi non necessiti di autorizzazione amministrativa e chi, invece, considerandola come modificazione permanente dell’immobile, ritiene essenziale che venga preceduta da apposita concessione.

Il TAR Molise ha invece aderito a quel filone intermedio secondo cui l’installazione di tende da sole costituisce intervento di manutenzione straordinaria, in quanto non determina alcun volume autonomo né una modifica permanente dello stato dei luoghi.

Le tende solari hanno infatti semplice funzione pertinenziale di arredo dello spazio esterno, peraltro temporanea poiché è limitata alla sola stagione estiva.

Si tratta di strutture che non determinano alcuna variazione plano-volumetrica, per cui non integrano né una nuova costruzione né una ristrutturazione edilizia. Da qui l’esclusione del permesso di costruire per tale tipo di intervento.

Stessa logica si applica a qualsiasi installazione simile alle tende parsole che non ampli il volume dell’immobile cui accede occupando uno spazio aggiuntivo.

Serve, al contrario, il permesso di costruire quando la nuova installazione comporta una variazione plano-volumetrica permanente (per es. veranda o tettoia) [2].

Gli interventi di manutenzione straordinaria tra i quali rientra appunto l’installazione delle tende parasole, possono dunque essere eseguiti senza alcun titolo abilitativo ma è comunque dovuta la preventiva semplice comunicazione di inizio lavori, anche per via telematica, al Comune [3].

La mancata comunicazione può comportare l’applicazione di una sanzione pecuniaria ma non l’ordine di demolizione, possibile solo quando la legge prevede il permesso di costruire e questo non viene richiesto o non viene rilasciato.

note

[1] TAR Molise, sent. n. 181 del 4.5.15.

[2] Cons. di Stato, sent. n. 3127/2010.

[3] Art. 6 D.P.R. n. 380/2001.

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI