Lavoro e Concorsi | Articoli

Nuovo concorso all’Agenzia delle Entrate

7 Maggio 2015
Nuovo concorso all’Agenzia delle Entrate

Bando di concorso per 767 dirigenti all’Agenzia Entrate: come il fisco tenta di risolvere il problema sollevato dalla sentenza della Corte Costituzionale che ha svelato lo “scandalo”.

Sembra ormai scontato il nuovo concorso all’Agenzia delle Entrate per sostituire i 767 dirigenti dichiarati decaduti dalla sentenza della Corte Costituzionale dello scorso marzo. Si ricorderà che la pronuncia della Consulta – un vero e proprio scossone per il fisco – ha aperto anche un enorme contenzioso sulla validità degli atti firmati da tali soggetti, preposti a un ruolo dirigenziale senza aver prima partecipato a un regolare concorso pubblico, come invece Costituzione impone. Il Governo – notizie di corridoio trapelate ieri – starebbe infatti lavorando a uno schema di decreto che dovrebbe blindare la validità degli atti emessi in passato, per timore di pronunce come quelle della CTP di Milano e di Reggio Emilia che hanno dato ragione ai contribuenti.

Quanto al bando di concorso, verrà nominato un comitato in grado di definire non solo le regole per il bando ma anche quantificare il numero effettivo di dirigenti necessari, sebbene si aggiri pressappoco intorno allo stesso numero di quelli decaduti due mesi fa.

Il concorso dovrà essere completato “tassativamente” entro il 2016. Secondo le notizie riportate dal Sole24Ore, “al bando si dovrà accompagnare anche una revisione del numero delle posizioni dirigenziali. A fronte di una riduzione, si potrebbe arrivare all’attivazione già entro il 2015 delle posizioni organizzative speciali per gestire la fase transitoria. Posizioni da riconoscere con una procedura specifica”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube