HOME Articoli

Lo sai che? Spese del fisioterapista: sì detrazione fiscale IRPEF

Lo sai che? Pubblicato il 10 maggio 2015

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 10 maggio 2015

Spese sanitarie: detraibilità spese massofisioterapista effettuate da professionista senza laurea e con diploma triennale in assenza di prescrizione medica.

Aumentano i centri di fisioterapia, spesso nelle palestre, in piccoli studi privati o in centri di massaggi. E, forse incautamente, ci si sottopone a volte a cure di questo tipo senza prescrizione medica, solo per trarne un generico beneficio a fronte di necessità non strettamente legate a una specifica patologia clinica.

È possibile “scaricare dalle tasse” queste spese se sono effettuate da un libero professionista, massofisioterapista con formazione triennale, anche in assenza di prescrizione medica?

La risposta è stata, di recente, fornita dall’Agenzia delle Entrate in una recente circolare [1].

Con una risoluzione del 2012 [2], l’amministrazione finanziaria ha precisato che il diploma di massofisioterapista con formazione triennale, conseguito entro il 17 marzo 1999, è equipollente al titolo universitario abilitante all’esercizio della professione sanitaria di fisioterapista, ai fini dell’esercizio professionale e della formazione post-base; pertanto, i possessori di tale titolo rientrano tra gli esercenti le professioni sanitarie [3] che beneficiano del regime di esenzione IVA [4].

Riguardo alla detrazione ai fini dell’IRPEF, le prestazioni rese dal fisioterapista consentono la detrazione d’imposta [5] anche senza bisogno della prescrizione del medico di base [6].

In base a quanto sopra, vista l’equiparazione del diploma di massofisioterapista con formazione triennale, conseguito entro il 17 marzo 1999, al titolo universitario abilitante all’esercizio della professione sanitaria di fisioterapista, le prestazioni rese dai fisioterapisti in possesso del suddetto diploma possono essere ammesse in detrazione dall’IRPEF [5] anche senza una specifica prescrizione medica.

Come fare?

Per ottenere la detrazione è necessario rispettare la seguente forma. Nel documento di certificazione del corrispettivo, il massofisioterapista deve attestare il possesso del diploma di massofisioterapista con formazione triennale conseguito entro il 17 marzo 1999; inoltre, egli è tenuto a descrivere analiticamente la prestazione resa al paziente.

note

[1] Ag. Entrate, circolare n. 17/E del 24.04.2015.

[2] Ag. Entrate, risoluzione 17 ottobre 2012, n. 96/E, sentito il Ministero della salute.

[3] Elencate nel decreto ministeriale 29 marzo 2001.

[4] Ai sensi dell’art. 1, comma 1, lett. c), del DM 17 maggio 2002.

[5] Di cui all’articolo 15, comma 1, lettera c), del TUIR.

[6] Ag. Entrate, circolare 1° giugno 2012, n. 19/E.

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI