Lavoro e Concorsi | Articoli

Concorso Pubblico Europeo per Amministratori, stipendio oltre 5.600 Euro

9 Maggio 2015 | Autore:
Concorso Pubblico Europeo per Amministratori, stipendio oltre 5.600 Euro

È appena stato indetto un nuovo bando per l’assunzione di Amministratori nelle istituzioni UE che si occupano di sviluppo e cooperazione.

L’Epso, ovvero l’ente che si occupa dell’indizione di tutte le procedure di reclutamento d’impiegati e funzionari negli organismi europei, ha appena pubblicato un nuovo annuncio, per l’inserimento di Amministratori nel settore Cooperazione e Sviluppo.

I posti disponibili, pari a 60, saranno a tempo indeterminato, e con una retribuzione base di € 5.612,65 (relativa al solo orario ordinario, full time, di 40 ore settimanali) : il profilo professionale appartiene al gruppo AD (impiegati e funzionari amministrativi), e l’ambito di operatività sarà Cooperazione allo Sviluppo e Gestione degli aiuti ai Paesi extra UE.

Nel concreto, gli amministratori selezionati coadiuveranno i responsabili delle decisioni europee, nel suddetto ambito, con le seguenti mansioni:

-analizzare problemi e politiche legati allo sviluppo;

-elaborare politiche nazionali e regionali di sviluppo;

-recensire, elaborare e gestire progetti e programmi di cooperazione allo sviluppo;

– elaborare prospetti di budget, gestire bilanci in generale;

– gestire dei team.

I requisiti generali, per i candidati al presente concorso, sono:

– possesso della cittadinanza di uno Stato UE, godimento dei diritti civili e politici, e posizione regolare rispetto agli obblighi militari;

– particolari garanzie di moralità legate alle concrete funzioni da svolgere;

– una conoscenza molto approfondita (livello C1 del QCER) di una lingua ufficiale dell’UE ;

– una buona conoscenza della lingua inglese, tedesca o francese (Livello B2);

– aver completato un ciclo d’istruzione universitaria di durata almeno quadriennale, con almeno 6 anni di esperienza professionale;

oppure

-aver completato un ciclo di studi universitari triennale, seguito da 7 anni d’ esperienza professionale.

L’iter selettivo è piuttosto lungo, ma accessibile a tutti.

In primis, per accedere al reclutamento, è necessario registrarsi, tramite compilazione di un apposito form, all’interno del sito internet dell’Epso.

Una volta reperito l’annuncio (nella sezione in basso a destra della Home Page), si dovrà cliccare sull’apposito link per l’invio delle candidature.

A questo punto, si sarà sottoposti a una prima prova, direttamente dal proprio pc, consistente in quiz oggettivo attitudinali a risposta multipla(la maggior parte dei test verte su ragionamento critico-verbale e critico-numerico).

Gli aspiranti amministratori saranno selezionati in base al test, ed in base al curriculum vitae caricato nel portale.

Chi passerà queste due prime fasi della procedura, sarà chiamato, presso un centro convenzionato Epso, per lo svolgimento di una o più giornate di Assessment Center, che si svolgeranno nella lingua B2 prescelta (inglese, francese o tedesco).

Le tipologie di verifica alle quali si può essere sottoposti in tali Centri di Valutazione sono molto varie, e possono consistere in:

– uno studio di caso, ovvero una prova scritta vertente su una fattispecie con problemi da risolvere, sulla base dei dati a disposizione;

– una presentazione orale, cioè un test individuale in cui è richiesto di elaborare e presentare pubblicamente una proposta per gestire un problema professionale fittizio;

– un colloquio sulle competenze e sulle esperienze degli aspiranti;

– un esercizio in gruppo, su un ipotetico caso professionale, del quale tutti i candidati devono reperire singolarmente le soluzioni, e discutere insieme per trovare una decisione comune;

– un esercizio e-tray, ovvero dei quiz su pc, su argomenti inerenti l’ambito operativo professionale;

– verifiche sulle conoscenze linguistiche;

– quiz oggettivo-attitudinali (qualora non già svolti precedentemente) ed altri esercizi relativi a competenze specifiche.

Per presentare le domande c’è ancora un po’ di tempo, difatti la scadenza è fissata il 9 giugno 2015, alle ore 12; può essere una buona soluzione, per presentarsi al meglio, utilizzare queste settimane per lo studio e l’esercizio nell’ambito logico-attitudinale.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube