Diritto e Fisco | Articoli

Tasse: date e calendario per i prossimi pagamenti in scadenza

17 Maggio 2015
Tasse: date e calendario per i prossimi pagamenti in scadenza

Imu, Tasi, Tari, Irpef, Ires, Irap, Unico, 730: ecco i giorni da giugno a settembre in cui i contribuenti dovranno versare le imposte all’erario.

Ci vorrebbe un’apposita agenda per ricordare le scadenze per il pagamento delle tasse; e per molti, se non ci fosse il commercialista, il rischio di confondersi sarebbe elevatissimo. In Italia non abbiamo un tax-day, un unico giorno dove si regolano tutti i rapporti annuali col fisco; così i contribuenti sono chiamati a una serie di appuntamenti, peraltro molto ravvicinati tra loro (di norma, tra giugno e dicembre), che non lasciano respiro e, soprattutto la serenità di dire: “Ho pagato, ora sono tranquillo!”.

Ecco, quindi, l’agenda delle imminenti scadenze che un po’ tutti dovremo rispettare a brevissimo.

16 GIUGNO

 

Imposte sugli immobili

Scade il termine per il versamento di Imu (solo sulla seconda casa o anche sulla prima se di lusso) e Tasi (per tutti, anche inquilini).

Per le condizioni, le aliquote e detrazioni, e per gli esoneri si applicano le regole deliberate dai singoli Comuni.

Scade anche il termine per chi versa la Tari (tassa sui rifiuti) in un’unica soluzione, ma ogni Comune può prevedere più rate con termini diversi.

Imposte sui redditi

Scade il termine per il versamento degli eventuali saldi e/o il primo acconto delle imposte, addizionali e contributi risultanti da Unico 2015 e dal modello Irap 2015, tra i quali vi è l’Irpef, l’Ires, le relative addizionali, la cedolare secca, l’Ivie e l’Ivafe, la maggiore Iva e la maggiorazione del 3% da adeguamento agli studi di settore, l’acconto del 20% per la tassazione separata, le imposte sostitutive (come per le nuove iniziative produttive e i minimi), i contributi previdenziali (Inps commercianti e artigiani, gestione separata), il saldo Iva annuale portato in Unico.

Camera di Commercio

Scade infine il termine di versamento del diritto annuale alla Camera di commercio per chi è tenuto al pagamento (imprese).

30 GIUGNO

Rivalutazione quote e terreni

Scade il termine per asseverare la perizia e per pagare la prima rata per rivalutare le partecipazioni societarie e i terreni, posseduti al 1° gennaio 2015, con un costo raddoppiato rispetto alle precedenti modalità.

Dichiarazione Tasi e Imu

Bisogna presentare le dichiarazioni annuali Tasi e Imu, ma solo nei casi di inizio possesso dell’immobile o di variazioni intervenute nell’anno solare precedente.

Unico cartaceo

Scade la presentazione del modello Unico persone fisiche 2015 in forma cartacea. La spedizione deve avvenire attraverso gli uffici postali.

7 LUGLIO

Presentazione 730

Scade il termine per la presentazione del 730 (sia precompilato che ordinario) e del modello 730-1 (necessario per destinare l’8, il 5 e il 2 per mille dell’Irpef) all’agenzia delle Entrate. L’invio del 730 precompilato può avvenire anche autonomamente, con il datore di lavoro o ente pensionistico, un Caf o un professionista abilitato.

16 LUGLIO

Versamenti maggiorati

Chi sceglie di effettuare i versamenti di imposte e contributi collegati a Unico o il modello Irap tra il 17 giugno e il 16 luglio deve applicare la maggiorazione dello 0,40%.

31 LUGLIO

Invio 770

Scade la presentazione telematica della dichiarazione dei sostituti d’imposta relativa all’anno d’imposta 2014 (modello 770 semplificato oppure ordinario).

30 SETTEMBRE

Unico telematico

Ultimo giorno per la trasmissione telematica dei modelli Unico, Irap, Iva, Consolidato nazionale e mondiale 2015 in relazione al periodo d’imposta 2014.

16 DICEMBRE

Saldo imposte sugli immobili

Scade il termine per il versamento della seconda rata dell’Imu e della Tasi.


note

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube