Inps: nuovo bando di concorso e assunzioni in vista

20 maggio 2015


Inps: nuovo bando di concorso e assunzioni in vista

> Lavoro e Concorsi Pubblicato il 20 maggio 2015



Il nuovo direttore generale dell’Inps Massimo Cioffi riaccende le speranze del maxi concorso.

Novità dall’Inps. Se negli scorsi mesi, l’Ente di previdenza aveva smentito ufficialmente le voci, trapelate in più ambienti, secondo cui sarebbero stati pronti i tempi per un nuovo bando di concorso per l’assunzione di 2.500 dipendenti, a riaccendere ora le speranze – e a parlare senza peli sulla lingua – è il neo direttore, Massimo Cioffi, salito ai vertici dell’Inps solo da qualche settimana e intervistato dal Sole24Ore (versione cartacea di questa mattina). In particolare, Cioffi ha tracciato le linee del suo mandato davanti alla platea di direttori del personale, che si sono ritrovati a Milano all’appuntamento del Sole 24 Ore dedicato a “Hr & talent forum Talento, innovazione e smart working”.

Il nuovo direttore si è posto un obiettivo: rendere l’Inps più funzionale e aperto all’utenza. Per realizzare una versione 2.0 dell’Istituto c’è bisogno di turn over: “Sono anni che non ci sono concorsi e assunzioni. Senza nuove leve, però – sottolinea Cioffi – qualsiasi struttura muore. Abbiamo professionalità elevate, ma l’età media dei nostri dipendenti è di 55 anni. Dobbiamo poter immettere persone nuove e dare loro il tempo di imparare”.

Insomma, senza mezzi termini Cioffi non nasconde la difficoltà in cui si trova l’Ente di previdenza, difficoltà legata a un personale da svecchiare (si parla di circa 3000 dipendenti over 55 e prossimi ad andare in pensione); così apre alle possibilità di un nuovo concorso per l’assunzione di personale dipendente.

E gli obiettivi di contenimento della spesa pubblica? Cioffi così risponde: “La spending review è sacrosanta ma ci sono tanti modi per giungere al risultato: vogliamo un controllo voce per voce o un controllo complessivo che garantisca l’obiettivo dei risparmi? Il punto è se sia funzionale ed efficiente un’impostazione burocratica, che non responsabilizza, oppure se optiamo per un’organizzazione diversa. Per essere efficienti, poi, pur nel contenimento degli stipendi, occorre essere attrattivi”.

Che tipo di contratto userà l’Inps per le nuove assunzioni?

Cioffi è stato manager all’Enel ed è proprio lì che, utilizzando l’articolo 4 della legge Fornero, ha consentito da un lato un anticipo della pensione pagato dall’azienda, e dall’altro l’assunzione di circa 2.500 giovani in apprendistato, anche con l’alternanza scuola-lavoro.

“Senza nuove leve – rincalza al termine dell’intervista il neo direttore – un’azienda non ha futuro”. All’Enel “abbiamo conseguito due risultati: abbiamo contenuto i costi e abbiamo investito sui nuovi ingressi”.

Il paragone con l’Enel non viene citato a caso e, di certo, i vertici dell’Inps spingeranno perché il nuovo bando venga indetto a brevissimo.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

4 Commenti

  1. scusate ma il bando di concorso all’agenzia delle entrate di un paio di mesi fa’ che fine ha fatto?

  2. salve..scusate ma il bando di concorso dell Inps 2015 quando sarà pubblicato.. vorrei gentilmente sapere i requisiti per poter partecipare..grazie cordiali saluti

  3. buongiorno ,per cortesia mi potete dire quando esce il bando di concorso per l’Agenzia delle Entrate ? cordiali saluti Leo

  4. Attendo con insistenza il bando INPS e il nuovo concorso Ae: avete qualche aggiornamento in merito? Cordiali saluti.
    Giorgio

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI