Pensioni pagate il 1° giorno del mese

21 Maggio 2015
Pensioni pagate il 1° giorno del mese

Chi riceve l’accredito il giorno 10 riceverà l’importo in anticipo.

A partire dal 1° giugno 2015, 2 milioni di pensionati che ricevono la pensione il 10 di ogni mese vedranno anticiparsi il pagamento: infatti, allo scopo di razionalizzazione delle procedure di pagamento delle prestazioni previdenziali pagate dall’Inps, passeranno al primo giorno di ogni mese i versamenti di trattamenti pensionistici, gli assegni, le pensioni e le indennità di accompagnamento pagate agli invalidi civili, nonché le rendite vitalizie dell’Inail. Se il primo giorno è festivo o non “bancabile”, il pagamento avverrà il giorno successivo.

Dunque, tutti i pagamenti avverranno il primo del mese (e non più il giorno 10 come avviene ora per una serie di trattamenti). Dal 2017 l’allineamento passerà al secondo giorno del mese “bancabile”.
La semplificazione è stata voluta per venire incontro ai più poveri che finora hanno continuato a ricevere la loro prestazione il giorno 10 del mese in virtù di vecchie normative mai armonizzate, con seri problemi di liquidità.


note

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube