Diritto e Fisco | Articoli

Dichiarazione di successione: quando deve essere presentata

29 Maggio 2015 | Autore:
Dichiarazione di successione: quando deve essere presentata

L’obbligo di presentazione della dichiarazione di successione scatta al di sopra della soglia di 100.000 euro.

Coloro che ereditano un patrimonio il cui attivo è superiore a 100.000 euro devono presentare all’Agenzia delle Entrate la cosiddetta dichiarazione di successione. Si tratta di un adempimento fiscale obbligatorio necessario per il pagamento delle tasse sul passaggio del patrimonio dal defunto agli eredi.

La dichiarazione deve essere presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione.
L’obbligo di presentazione di successione vale per i seguenti soggetti:

– i chiamati all’eredità (per legge o per testamento, anche se non hanno ancora accettato l’eredità, purché non vi abbiano espressamente rinunciato) e i legatari, oppure i loro rappresentanti legali;

– coloro che sono stati immessi nel possesso dei beni in caso di assenza del defunto o di dichiarazione di morte presunta;

– gli amministratori dell’eredità;

– i curatori delle eredità giacenti;

– gli esecutori testamentari;

– i trust.

Se più persone sono obbligate alla presentazione della dichiarazione è sufficiente presentarne una.

Sono esonerati dall’obbligo di presentazione il coniuge e i parenti in linea retta del defunto (figli, nipoti e genitori) a condizione che:

– l’eredità non comprenda beni immobili o diritti reali immobiliari;

– l’attivo ereditario abbia un valore inferiore a 100.000 euro.

La soglia di 100.000 euro (entrata in vigore a dicembre 2014 al posto di quella precedente di 25.822,85 euro) si applica alle successioni apertesi:

– dal 13 dicembre 2014;

– anteriormente al 13 dicembre 2014, se il termine per la presentazione della dichiarazione (12 mesi) è ancora pendente a tale data e la dichiarazione non è ancora stata presentata.


note

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube