Diritto e Fisco | Articoli

Scuola: il MIUR detta le regole per l’esame di Stato

1 giugno 2015 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 1 giugno 2015



Ogni scuola deve garantire locali adeguati e strumenti necessari per le operazioni d’esame; deve vietare l’uso di cellulari e tablet a pena di espulsione e restringere l’uso della rete internet all’interno dell’edificio.

 

Il Ministero dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca ha dettato le istruzioni operative e organizzative per l’esame di stato dell’anno scolastico 2014-2015 [1].

La nota ministeriale, indirizzata ai Dirigenti scolastici, richiama al rispetto di alcune regole fondamentali per la regolarità delle operazioni di esame. In particolare si richiedono:

– la scrupolosa osservanza delle modalità di invio tramite il plico telematico delle tracce delle prove scritte degli esami;

– l’utilizzo di locali pienamente idonei allo svolgimento degli esami, sotto il profilo della sicurezza, agibilità e igiene, nonché dignitosi e accoglienti in modo da offrire un’immagine della Scuola decorosa e consona alla particolare circostanza.

Nella seconda parte della nota viene affrontata la questione dell’utilizzo dei cellulari e della rete internet durante l’esame.

Viene raccomandato ai Dirigenti scolastici di avvertire tempestivamente i candidati che, durante le prove scritte, è severamente vietato l’uso di:

– telefoni cellulari, smartphone di qualsiasi tipo, dispositivi di qualsiasi natura e tipologia in grado di consultare file, di inviare fotografie ed immagini, nonché apparecchiature a luce infrarossa o ultravioletta di ogni genere;

– apparecchiature elettroniche portatili di tipo palmare o personal computer portatili di qualsiasi genere in grado di collegarsi all’esterno degli edifici scolastici tramite connessioni wireless, comunemente diffusi nelle scuole, o alla normale rete telefonica.

Chi viola tali divieti viene escluso da tutte le prove di esame.

Presidenti e commissari devono vigilare sul rispetto delle regole da parte dei candidati. Occorre anche la vigilanza sulle apparecchiature elettronico-telematiche in dotazione alle scuole, al fine di evitare usi impropri durante le prove.

Nel corso dello svolgimento delle prove scritte sarà disattivato il collegamento alla rete Internet di tutti i computer presenti all’interno delle scuole. Saranno inoltre resi inaccessibili aule e laboratori di informatica.

La connessione alla rete internet nelle singole scuole potrà avvenire solo da parte dei computer utilizzati dal dirigente scolastico o di chi ne fa le veci, dal direttore dei servizi generali ed amministrativi, ove autorizzato e dal Referente o dai Referenti di sede. Ciò al fine di garantire l’espletamento delle operazioni telematiche relative al plico con le tracce d’esame.

note

[1] Nota MIUR del 28.5.15.

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI