Diritto e Fisco | Articoli

Seconda casa: quali tasse?

11 Giugno 2015
Seconda casa: quali tasse?

Imu e Tasi: le regole sulle tasse da pagare per il proprietario ed eventuali altri occupanti a titolo di affitto o di uso gratuito (comodato).

Se per la prima casa (o meglio “abitazione principale”) il contribuente non deve temere salassi fiscali, non è altrettanto per la seconda casa: in questo caso i conti diventano salati e, in alcuni casi, proibitivi.

Il proprietario di una seconda casa è innanzitutto tenuto a pagare l’Imu ed eventualmente, anche la Tasi. La legge stabilisce, infatti, che l’aliquota massima di “Imu più Tasi” non possa superare mai il 10,6 per mille. Tuttavia i Comuni hanno la facoltà di introdurre un’aliquota supplementare dello 0,8 per mille qualora abbiano previsto apposite detrazioni; in tal caso, quindi, il livello di imposizione Imu + Tasi può salire fino all’11,4 per mille.

Pertanto, la Tasi per i fabbricati (nello stesso Comune) considerati “seconde case” potrebbe anche non scattare se la somma delle aliquote “Imu più Tasi” ha già raggiunto il massimo (10,6 per mille oppure l’11,4 per mille). Vanno quindi esaminate le delibere Imu e Tasi adottate dal Comune di riferimento, visionabili sul sito del Dipartimento delle Finanze.

Nel caso in cui la Tasi sia dovuta, l’importo va di regola ripartito tra il proprietario e l’occupante (affittuario) in base alle percentuali stabilite dal Comune. Se l’immobile è stato concesso in semplice comodato (uso gratuito), come spesso avviene tra genitori e figli, alcuni Comuni prevedono agevolazioni (il dipartimento delle Finanze ritiene comunque che il versamento della Tasi spetti al solo proprietario).


note

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube