Business | Articoli

Immatricolazione auto come autocarro

1 Giu 2016


Immatricolazione auto come autocarro

> Business Pubblicato il 1 Giu 2016



Quando conviene e che risparmi genera, quando un’auto può essere considerata autocarro. 

Prima di capire quali siano i vantaggi e gli svantaggi dell’immatricolazione di un’auto come autocarro, è importante sottolineare che sebbene esista in ogni caso una differenza ai fini fiscali tra un’immatricolazione normale (cioè quella riferita a un’auto) e un’immatricolazione per la categoria autocarro, ma tale differenza varia da azienda ad azienda in ragione dell’attività e del regime fiscale specifico.

Volendo dare un riferimento generale la differenza, nella pratica, è molto semplice: con l’immatricolazione come autocarro, a differenza di quanto accade con l’immatricolazione auto, è permesso scaricare alcuni costi (che diventano deducibili ai fini IRES), di detrarre l’IVA e si hanno costi di bollo auto assicurazione convenienti.

Naturalmente questi sconti valgono se si può considerare l’auto come auto aziendale.

È bene sottolineare tuttavia che immatricolare l’auto come autocarro non consente automaticamente di detrarre i costi: perchè ciò accada i mezzi devono essere consoni all’attività di impresa.

In generale questo corrisponde alla seguente casistica:

  • l’utilizzo totale a fini di impresa,
  • l’uso da parte dell’amministratore,
  • l’utilizzo promiscuo dell’auto da parte del dipendente,
  • l’utilizzo personale del dipendente,
  • un utilizzo esclusivo per i dipendenti (indistintamente indicati).

Il secondo passaggio da fare, chiarita in base alla propria condizione aziendale quali siano i vantaggi aziendali relativi all’immatricolazione dell’auto come autocarro, è sapere se effettivamente quell’auto che intendiamo immatricolare è ammissibile a tale procedura.

Come sapere se un’auto può essere considerata un autocarro

Esiste una formula che permette di comprendere se si possa o meno immatricolare un’auto come autocarro. Si tratta di una formula dettata dall’Agenzia delle Entrate:

I= Potenza in kw / (portata in tonnellate – tara in tonnellate)

La possibilità di immatricolare il veicolo come autocarro dipende proprio dal risultato di questa formula. Nel caso in cui il risultato è superiore a 180 il veicolo può essere considerato come una semplice automobile, in caso contrario sarà da considerare come un autocarro.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI