Diritto e Fisco | Articoli

Calcola l’età in cui andrai in pensione

22 giugno 2015


Calcola l’età in cui andrai in pensione

> Diritto e Fisco Pubblicato il 22 giugno 2015



Ecco il tool gratis per calcolare l’età pensionabile: ai requisiti anagrafici per andare in pensione si aggiungono anche quelli assicurativi e contributivi.

A che età andrò in pensione”: una domanda che in molti si fanno, specie quando il lavoro si fa particolarmente usurante, stressante e quando gli ambienti lavorativi sono conflittuali; ma il calcolo dell’età pensionabile non è così agevole. Così abbiamo messo a disposizione dei nostri lettori un tool gratuito che consente  di simulare, con estrema precisione, in quale età si potrà arrivare all’ambita meta della pensione. Tutto ciò che bisogna fare è selezionare il titolo di lavoratore (uomo/donna/privato/pubblico), l’età, gli anni di contributi e flaggare la casella se si è stati assunti dopo il 31.12.1995. Quindi bisogna cliccare su “Calcola”. Troverete lo strumento al termine di questo articolo.

A QUALE ETÀ SI VA IN PENSIONE?

Esistono due tipi di trattamento pensionistico: la pensione di vecchiaia e la pensione anticipata (che sostituisce quella di anzianità).

1 | La pensione di vecchiaia

La pensione di vecchiaia spetta qualora ricorrano contemporaneamente le seguenti condizioni:

raggiungimento dell’età pensionabile;

– maturazione dei requisiti assicurativi e contributivi fissati dalla legge;

– cessazione del rapporto di lavoro dipendente

Età pensionabile

Nel 2015, i requisiti per fruirne sono:

– 66 anni e 3 mesi d’età per i dipendenti del comparto privato;

– 63 anni e 9 mesi per le dipendenti donne del comparto privato;

– 66 anni e 3 mesi per i lavoratori autonomi;

– 64 anni e 9 mesi per le lavoratrici autonome;

-66 anni e 3 mesi per dipendenti pubblici, uomini e donne;

– 70 anni e 3 mesi per uomini e donne iscritti dopo il 1° gennaio 1996;

Nel 2016 (a partire dal 1° gennaio), i predetti requisiti di età saranno innalzati di 4 mesi.

Requisiti assicurativi e contributivi

Oltre ai requisiti di età, il lavoratore, qualunque esso sia, dovrà aver versato almeno 20 anni di contributi, ed un importo del trattamento pari a 1,5 volte l’assegno sociale. Sono esclusi solo i soggetti con contributi accreditati dal 1996 in poi, per i quali bastano 5 anni.

2 | Pensione anticipata (o “di anzianità”)

Nel 2015, i requisiti per fruirne sono:

– 42 anni e 6 mesi di contribuzione versata per gli uomini;

– 41 anni e 6 mesi per le donne.

Non scatta alcuna penalità, per chi non ha ancora compiuto 62 anni, sino al 31 dicembre 2017.

L’opzione donna

La legge ha riconosciuto alle sole lavoratrici, in via sperimentale fino al 31 dicembre 2015, la facoltà di accedere alla pensione di anzianità con i requisiti più favorevoli in vigore al 31 dicembre 2007, subordinata all’adesione del calcolo interamente contributivo del trattamento di pensione. La riforma “Monti-Fornero” ha mantenuto in vigore questo istituto anche per gli anni dal 2012 in avanti, fino alla data fissata per la sua scadenza (31 dicembre 2015).

Per accedere all’opzione donna occorre essere in possesso di:

– un’anzianità contributiva pari a 35 anni e di un’età anagrafica di 57 anni e 3 mesi, per le lavoratrici dipendenti

– 58 anni e 3 mesi per le lavoratrici autonome.

In più, nei confronti delle lavoratrici che optano per il regime sperimentale, continua a trovare applicazione anche il regime di decorrenza secondo la “finestra mobile“: in pratica si applica il differimento della pensione di 12 o 18 mesi dalla data di maturazione del diritto, a seconda che la pensione sia liquidata a carico di una gestione dei lavoratori dipendenti oppure di una delle gestione speciali dei lavoratori autonomi.

COME UTILIZZARE IL NOSTRO STRUMENTO DI CALCOLO

L’applicazione per calcolare l’età in cui andrai in pensione è disponibile a questa pagina: “Calcola l’età pensionabile

note

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI