Business | Articoli

Tutte le proroghe: dal 730 a Equitalia

3 Giu 2016 | Autore:


> Business Pubblicato il 3 Giu 2016



Ecco il nuovo calendario delle scadenze che derivano dalla firma del decreto di proroga per la presentazione del 730. 

Sono numerose le scadenze 2016 prorogate a seguito del Decreto [1] con il quale si ha avuto come effetto principale lo spostamento in avanti della presentazione del modulo 730. Vediamole una per una.

Proroga del 730: 22 luglio 2016

Questa la nuova data per la presentazione del modello 730 precompilato da parte di Caf e intermediari abilitati. È sempre necessario ricordare che  il Caf o l’intermediario devono comunque avere già trasmesso l’80% delle dichiarazioni a suo carico entro il 7 luglio.

Proroga del debutto del processo tributario: 1 settembre 2016

Il processo tributario originariamente previsto per il 1 giugno è stato spostato al 1 settembre 2016, manca ancora un Dm per fissare le garanzie in caso di importi superiori ai 10mila euro, ma vi terremo aggiornati.

Scioglimento agevolato attività di comodo: proroga al 30 novembre 2016

La scadenza del 30 settembre 2016 viene prorogata al 30 novembre 2016, ai fini dello scioglimento agevolato delle società di comodo e delle altre società per l’assegnazione dei beni a società di comodo.

Equitalia: slitta il debutto della notifica via PEC 18/20 giugno 2016

Viene slittata per ragioni tecniche al prossimo 20 giugno l’obbligo delle notifica degli atti e delle cartelle di Equitalia a mezzo PEC. Resta comunque il termine di applicabilità: il provvedimento sarà difatti applicato a tutti gli atti lavorati a partire dallo scorso 1 giugno.

Rientro nei piani di rateazione: proroga 31 ottobre 2016

Vine prorogato il termine per rientrare nei piani di rateazione anche quando si è stati esclusi a causa del ritardo. Il versamento della prima delle rate scadute può essere effettuato entro il 31 ottobre 2016.

Equitalia: resiste fino a fine anno, nuova scadenza al 31 dicembre 2016

L’incarico a Equitalia che prevede l’affidamento della riscossione di oltre 6500 comuni era in scadenza al 30 giugno. Si precede che a dispetto delle notizie di chiusura dell’ente, ancora rimaste solo sulla carta, la possibilità di riscossione dovrebbe essere prorogata con decreto al 12/2016.

note

[1] DPCM del 01/06/2016


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI