Diritto e Fisco | Articoli

Guida in stato di ebbrezza: esame delle urine non sufficiente

26 Giugno 2015


Guida in stato di ebbrezza: esame delle urine non sufficiente

> Diritto e Fisco Pubblicato il 26 Giugno 2015



Stop sanzione e procedimento penale per chi guida ubriaco se il test viene fatto attraverso l’esame dell’etanolo nelle urine: secondo la Cassazione si tratta di un esame inattendibile.

Da oggi in poi non si potranno più multare i conducenti per guida in stato di ebbrezza se a tale conclusione la pattuglia arriva dopo aver fatto l’esame delle urine, ossia verificando la presenza di etanolo: secondo infatti un’importante sentenza di ieri della Cassazione [1], l’esame sulla quantità di etanolo presente nelle urine non è determinante per il giudizio sulla guida sotto gli effetti dell’alcol. L’esame, secondo la nuova interpretazione della Suprema Corte, non fornisce informazioni attendibili sul piano scientifico per conoscere la quantità di alcol ematico e sull’epoca di assunzione della sostanza.

Soprattutto – sottolinea la sentenza in commento – l’etanolo misurato tramite le urine non indica se al momento della guida la persona fosse o meno ubriaca o anche solo alticcia. L’etanolo riscontrato, in ipotesi, potrebbe, infatti, essere l’esito risalente nel tempo ed anteriore alla condotta di guida.

Da oggi, quindi la prova del superamento del tasso rilevante per la ravvisabilità del reato di guida in stato di ebbrezza non potrà essere fornita dalla pattuglia attraverso la valorizzazione degli esiti degli esami sulle urine. Ecco le parole della stessa Cassazione: “L’esame indica la quantità di etanolo presente nelle urine ma non reca alcuna attendibile informazione scientifica dalla quale possa inferirsi la quantità di alcool ematico (il dato giuridicamente rilevante) e soprattutto l’epoca dell’assunzione della sostanza. L’etanolo riscontrato, in ipotesi, potrebbe infatti essere l’esito risalente nel tempo ed anteriore alla condotta di guida“.

note

[1] Cass. sent. n. 27005 del 25.06.2015.

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI