Business | Articoli

Dichiarazione in ritardo, paga il commercialista o il contribuente?

10 giugno 2016


Dichiarazione in ritardo, paga il commercialista o il contribuente?

> Business Pubblicato il 10 giugno 2016



La Cassazione pone fine ad un’annosa questione relativa alla responsabilità dell’invio ritardato per la dichiarazione dei redditi.

Anche se la dichiarazione oltre i termini è stata inviata dall’intermediario, a rischiare la sanzione è il contribuente: questo quanto stabilisce la Cassazione in una delle sue ultime ordinanze [1].

La sanzione al contribuente che presenta la propria dichiarazione in ritardo è dunque legittima e a niente vale il fatto che egli abbia dato massima disponibilità al commercialista per presentare tutti i documenti in tempo utile. Sarebbe difatti secondo la Cassazione il contribuente a dover “vigilare” a che l’intermediario provveda nei tempi corretti alla trasmissione della documentazione alle Entrate.

In particolare, in riforma della sentenza di appello che aveva dato ragione al contribuente, la Cassazione ha rilevato che in tema di sanzioni tributarie, si richiede la consapevolezza del contribuente sul comportamento sanzionato. A tal fine non è necessario che la condotta sia dolosa, poiché la legge sanziona anche la mera negligenza [2].
L’obbligo di presentare e redigere la dichiarazione, insomma, è del contribuente, che deve provvedere per proprio conto a versare le imposte dovute. Qualora egli decida di affidare questi adempimenti a un intermediario, dunque a un commercialista o a un CAF, è sempre obbligo del contribuente verificare che tutto sia stato fatto in maniera tempestiva per come richiede la legge, perchè gli obblighi di presentazione della dichiarazione, così come quelli di tenuta della scrittura non vengono assolti con il mero affidamento ad un professionista.

note

[1] Cass. ord. n. 11832/2016 del 09/06/2016

[2] Dlgs 472/97

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI