Diritto e Fisco | Articoli

A chi spetta tagliare i rami che fuoriescono dalla proprietà

6 Luglio 2015
A chi spetta tagliare i rami che fuoriescono dalla proprietà

I rami dell’albero del mio vicino si protendono sul mio giardino: spetta a me o a lui farli tagliare e pagare il giardiniere?

Il codice civile [1] stabilisce che il vicino sul cui giardino si protendono i rami dell’albero piantato nell’altrui proprietà può chiedere, in qualsiasi momento (senza limiti di prescrizione), di tagliarli. Egli stesso può tagliare eventualmente le radici che si addentrano nel suo fondo.

Se dai rami cadono frutti sul giardino del vicino, appartengono a quest’ultimo che, quindi, se ne può legittimamente impossessare senza dovere alcunché.

Tale diritto può essere esercitato anche se gli alberi sono posti a distanza di legge dal fondo del vicino.

Questo significa che le spese dovranno essere sostenute dal titolare del fondo ove insistono gli alberi. In caso di sua inottemperanza, può chiedere al tribunale i provvedimenti di urgenza. La recinsione dei rami non può spingersi all’abbattimento dell’albero.

Secondo alcuni autori, la forma di tutela prevista, in via eccezionale, per le radici (ossia il diritto del vicino di reciderle da solo) si può applicare anche ai rami che invadono il proprio giardino: in tal caso, il vicino potrebbe attrezzarsi per provvedere autonomamente a difendere la sua proprietà, fermo restando il divieto di entrare nel fondo altrui [2].

Le leggi regionali che vietano l’abbattimento di alberi aventi particolare valore naturalistico non impediscono il diritto del vicino di ottenere la recisione dei rami protesi sul suo fondo.

La facoltà di tagliare i rami si può esercitare in qualunque tempo, è imprescrittibile e può essere esercitata dal titolare del diritto di proprietà sul fondo o da qualsiasi altro titolare di diritto come l’usufruttuario. Di conseguenza, il proprietario dei rami non potrà mai rivendicare il diritto di usucapione della servitù di protendere i rami sul fondo del vicino.

Responsabilità e risarcimento

Il proprietario degli alberi è tenuto al risarcimento dei danni nei confronti del vicino, anche quando quest’ultimo non si sia avvalso della facoltà di recidere le radici.


note

[1] Art. 896 cod. civ.

[2] P. Adriano Irpino, 15.07.1998 GM 1998, 888; T. Ariano Irpino 9.6.99 GM 2000, 841.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

2 Commenti

  1. Ho un giardino all’interno di un condominio,i rami del mio albero si protendono nel giardino di un vicino che peraltro qui non vive, ho già reciso, su sua richiesta un ramo che sporgeva troppo quasi in orizzontale, ma gli altri svettano quasi tutti e salgono molto in alto. La mia domanda è: ma se l’albero con i suoi rami abbraccia un’area molto alta,non invadendo lo spazio “vivibile” del vicino, che peraltro non vive qui,è giusto che debba recidere i rami fin quasi a distruggere l’albero stesso? A tal proposito posso chiedere l’intervento di Legambiente.
    Ringraziando per l’attenzione saluto cordialmente,
    Bruna Posella

  2. ho una terrazza all’ultimo piano di un condominio, dove all’interno è racchiusa una terrazza
    Ho un gelsomino secolare di quasi ventanni che a primavera innonda di profumi, le persone del condominio sono entrate violando tutte le leggi della privacy e hanno rasato a zero il mio gelsomino facendolo morire !Una pianta che non dava fastidio a nessuno e che in primavera regalava un profumo meraviglioso.
    il fatto piu grave è che sono entrati in casa mia violando tutte le leggi della privacy!
    Io voglio denunciarli e anche denunciarli alla regione regione,perchè è vietato distruggere alberi aventi particolare valore naturalistico,attendo una vostra opinione dopodiche denuncio il condominio

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube